30.5 C
Ceglie Messapica
domenica 9 Agosto 2020
Home Blog

Giusy Resta si presenta alla città: “Sono emozionata”

La candidata sindaco Giusy Resta si è presentata alla cittadinanza durante un evento pubblico che si è tenuto nella serata di ieri, venerdì 7 agosto, nella suggestiva cornice della Piazza Vecchia.

Nata sotto il segno del civismo, la candidatura di Giusy Resta è sostenuta dalla Coalizione Rosa-Verde, che punta a eleggere il primo sindaco donna di Ceglie Messapica. Un traguardo ambizioso dato che, come ha evidenziato la stessa candidata sindaco, le donne giocano a tutti i livelli di governo un ruolo decisamente marginale. In ambito locale ad esempio, sui circa 8mila comuni italiani, solo 1131 sono amministrati da sindaci donne.

«Non credo che le donne siano migliori degli uomini – ha spiegato Giusy Resta – credo però che il loro punto di vista sia indispensabile. Credo che la calma, la determinazione, l’istinto che le porta a generare e a proteggere la vita, serva, ora più che mai, alla nostra crescita non solo economica, ma anche e soprattutto valoriale».

«Al primo posto della nostra lista di priorità c’è la famiglia. Sentiamo l’esigenza ha dichiarato Giusy Resta di supportare in maniera tangibile i grandi sforzi che ogni nucleo familiare compie per fronteggiare le tante difficoltà del momento. Durante l’emergenza sanitaria di cui subiamo ancora gli strascichi, gli aiuti del governo sono stati rivolti prevalentemente a sostenere le tante difficoltà delle famiglie, ma ritengo che non sia abbastanza. Bisogna agire a livello locale per garantire un sostegno mirato alle singole esigenze».

A questo proposito, la candidata sindaco ha presentato la prima delibera di giunta che intende approvare in caso di vittoria: «Se verrò eletta sindaco, la retta scolastica dell’asilo nido sarà portata entro il 2021 alla simbolica somma di un euro per le famiglie con un ISEE inferiore ai 7mila 5cento euro annui. Con una spesa di 30mila euro, una cifra irrisoria per il nostro bilancio comunale, intendo mettere in pratica questa iniziativa. In questo modo lasceremo nelle tasche di chi è in difficoltà ottanta euro al mese, che potranno essere impiegati per la spesa, per le utenze, o per qualsiasi altra esigenza. Non sono tanti, ma per chi è in difficoltà sono certamente più di qualcosa. L’obiettivo di questa misura è di eliminare completamente i costi del nido comunale per tutte le fasce di reddito entro i prossimi cinque anni».

Giusy Resta, nell’ottica di riqualificare e ampliare gli asili nido esistenti, ha fatto riferimento alla possibilità concreta di intercettare finanziamenti pubblici. Qualora si reperissero le somme necessarie inoltre, si potrebbe pensare alla realizzazione di un “Bio Asilo”, ovvero un nido polivalente circondato dal verde, in cui i bambini abbiano la possibilità di vivere a contatto con la natura imparando a rispettarla e a prendersene cura. L’area individuata per questo progetto potrebbe essere lo spiazzo sterrato di via Ancona, un tempo destinato ad accogliere le giostre. La validità del progetto è stata evidenziata anche dall’intervento della psicologa dell’infanzia Evelina Carriero.

La formula vincente scelta da Giusy Resta e condivisa dalla squadra che sostiene la sua candidatura a sindaco, è quella dell’inclusione e della partecipazione. «L’unione e l’ascolto – racconta Giusy Resta – rappresentano due elementi imprescindibili dal mio modo di essere, che hanno permesso, in questa prima fase, di formare una squadra eterogenea che, ne sono certa, sarà in grado di governare Ceglie con equilibrio e determinazione».

A confermare le parole della candidata sindaco, l’intervento dell’avv. Carlo Gasparro, capolista di Adesso Ceglie, movimento civico confluito nella Coalizione Rosa-Verde e il Prof. Franco Nigro, ordinario della Facoltà di Agraria presso l’Università di Bari, da sempre in prima linea nella difesa del paesaggio agrario e olivetato dalla Xylella.

«Tra classe politica e società si è creato un abisso – ha conclusoGiusy Resta – e noi intendiamo colmare questa distanza utilizzando gli strumenti della democrazia partecipativa. Vogliamo che il nostro programma di governo sia scritto anche dai cittadini, per questo abbiamo ideato i due “acceleratori d’idee” chiamati Lievito Madre e Calce Viva: spazi reali e virtuali in cui far confluire testimonianze, idee, proposte e speranze dei singoli. Nel primo saranno sviluppati i temi legati alle politiche sociali e giovanili, nel secondo invece quelli relativi ad ambiente, urbanistica, agricoltura, commercio e finanziamenti europei.

Sempre per avvicinare i cittadini alle istituzioni, intendiamo favorire la costituzione dei comitati di quartiere, potenziare e ammodernare tecnologicamente l’Urp – ufficio relazioni con il pubblico del Comune e istituire uno sportello per il cittadino. Questi i passi da compiere verso i residenti di Ceglie Messapica, ma intendiamo dedicare la massima attenzione anche ai tanti ragazzi che lasciano la nostra città per realizzarsi professionalmente altrove. Sono troppi i giovani talenti che decidono di partire e questa è sicuramente una tendenza che va invertita. Insieme conclude Giusy Resta – possiamo costruire una prospettiva futura decisamente migliore, iniziando per prima cosa dalle diverse potenzialità che già possediamo. Ceglie ha bisogno di tutti noi, perciò l’invito che rivolgo ai miei concittadini e soprattutto ai giovani è: #GiùSiResta».

 

Rapina a Ceglie Messapica

I due, da quanto appreso, sarebbero fuggiti con un bottino pari ad alcune migliaia di euro.

Rapina in pieno giorno a Ceglie Messapica. Due banditi armati di taglierino hanno assaltato, intorno alle ore 9:30 di oggi (venerdì 7 agosto), lo sportello situato in via Vittorio Veneto.

I due, da quanto appreso, sarebbero fuggiti con un bottino pari ad alcune migliaia di euro. Sul posto, per i rilievi del caso, si sono recati i carabinieri. Al vaglio le immagini riprese dalle telecamere.

Lo stesso istituto di credito aveva già subito una rapina il 14 dicembre 2018. In quel caso il bottino fu pari a 56mila euro.

Stefano Menga presenta il suo libro “Annuario” mercoledì 12 Agosto

Mercoledì 12 agosto, alle ore 20:00 l’autore Stefano Menga presenta il suo “Annuario”

Sarà presentata a Ceglie Messapica, mercoledì 12 agosto a partire dalle ore 20:00, la nuova iniziativa letteraria di Stefano Menga, blogger e autore di Ceglie Messapica (BR), che da cinque anni è residente a Novedrate, in provincia di Como, dove svolge l’attività di autista di scuolabus.

Il libro “Annuario” narra e descrive, come le tutte le altre edizioni, fatti, manifestazioni ed eventi che hanno riguardato la vita di comunità della cittadina messapica.

E’ un libro di 256 pagine, di facile lettura e costellato da foto, e ripercorre in modo cronologico, tutte le vicende più rilevanti che hanno riguardato la città  di Ceglie Messapica e i cegliesi in genere, sia nell’ambito locale che nazionale.

L’opera verrà presentata, mercoledì 12 agosto con inizio alle ore 20:00, presso il giardino esterno del Ristorante Pizzeria “Montevicoli” sito in Ceglie Messapica, in Viale Aldo Moro 64.

Al tavolo dei relatori, oltre all’autore Stefano Menga, sarà presente il Prof. Silvano Marseglia Presidente Europeo AEDE e il Dirigente Scolastico Prof. Gaetano Dabbicco.

L’iniziativa si terrà in collaborazione con l’Associazione culturale locale “MittAffett.

La serata, con ingresso libero e gratuito, sarà presentata e moderata dal giornalista di BrindisiReport Gianluca Greco.

Stefano Menga è ideatore oltre che del Blog “Cronache e cronachette di Ceglie Messapica”, che dall’annata  2011 si trasforma ogni anno in Annuario,  anche del blog “Novedrate e dintorni”. Inoltre, è autore di numerose pubblicazioni: “Monsignor Giovanni Turrisi – Cenni storici e fotografici sulla sua vita e sulla Chiesa di San Lorenzo da Brindisi”, “Cronaca di un atto d’amore” dedicato al Carabiniere Angelo Petracca nel 25° della sua tragica scomparsa, “La Speranza di vivere” dedicato alla memoria dell’Avv. Pietro Allegretti, “Novedrate… attraverso i tuoi occhi” dedicato allo scomparso Sindaco Maurizio Barni, “5 Fratelli una sola storia” dedicato ai fratelli Bettio e la loro vita imprenditoriale, “Luigi Caroli – Un Bene in Comune” che ripercorre i dieci anni amministrativi del Sindaco Luigi Caroli e “Festa dei 50 anni Lattonedil” ulteriore pubblicazione, conclusiva, dedicata sempre alla famiglia Bettio e alla loro festa per i 50 anni della loro azienda.

La politica in Piazza: il premier Giuseppe Conte ospite di Affaritaliani.it

Angelo Perrino Giuseppe Conte La Piazza
Angelo Perrino Giuseppe Conte La Piazza

La terza edizione de ‘La Piazza’ in programma il 9 agosto a Ceglie Messapica.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina in conferenza stampa, alla presenza di Angelo Maria Perrino direttore di Affaritaliani, Marcello Antelmi Presidente Confcommercio Ceglie Messapica e Cristina Elia Presidente Pro loco Ceglie Messapica.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà ospite, domenica 9 agosto alle 20.30, a Ceglie Messapica, antico borgo in collina in provincia di Brindisi, per la terza edizione de ‘La Piazza’, la kermesse politica organizzata dal quotidiano online Affaritaliani.it.

Intervistato dal direttore Angelo Maria Perrino, Conte, già intervenuto a Ceglie nelle precedenti edizioni del 2018 e del 2019, farà un pubblico bilancio dell’anno di governo appena trascorso e anticiperà strategie e linee guida dell’attività del governo dopo la breve pausa estiva.

“Nonostante i suoi numerosi impegni, il presidente ha personalmente accolto con grande amicizia e simpatia il mio invito nella nostra amatissima terra di Puglia. Gli ho scherzosamente chiesto di prepararsi qualche ‘cannonata’ giornalistica e mi ha assicurato, ridendo, che non deluderà le attese”, racconta il direttore Angelo Maria Perrino.

Affaritaliani.it è il primo quotidiano digitale, con oltre 7 milioni di lettori di qualità a livello nazionale. Fondato nel 1996 è online da quasi 25 anni. Grazie ad obiettività, puntualità e completezza della sua informazione aggiornata in tempo reale e alla sua indipendenza imprenditoriale, politica ed editoriale, è diventato il punto di riferimento del giornalismo dell’era digitale in Italia. Un’autorevolezza riconosciuta dal mondo industriale, finanziario, mediatico e istituzionale. www.affaritaliani.it

Avevano indotto un pensionato a eseguire bonifici, denunciate 6 persone

Carabinieri
Carabinieri

Ceglie Messapica. Avevano indotto un pensionato a eseguire bonifici per 117.200,00 euro, mediante l’invio sul cellulare di un finto messaggio della banca, denunciate 6 persone.

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato in stato di libertà, per truffa in concorso, una 59enne di Napoli, un 61enne di Crispano (NA), un 22enne di Succivo (NA), un 57enne di Napoli, un 40enne di Castel Volturno (CE) e un 36enne originario del Bangladesh residente a Roma.

L’attività d’indagine è scaturita dalla denuncia presentata da un pensionato del luogo, in cui dichiara di aver ricevuto sul proprio telefono cellulare un messaggio contenente un link fittiziamente riportante gli estremi del “Banco di Napoli”, ove gli venivano richiesti il numero del conto corrente e i relativi codici di sicurezza.

Contestualmente, la vittima ha ricevuto la telefonata di un individuo, spacciatosi per dipendente della citata banca, il quale lo avrebbe convinto a seguire la procedura per non subire il blocco del profilo di online banking.

Tuttavia, a distanza di qualche ora, il malcapitato ha ricevuto una serie di “alert” sul proprio telefonino, relativi a bonifici in uscita per complessivi 117.200,00 euro, distribuiti sui conti correnti intestati ai soggetti denunciati.

Bilancio, ecco le parole dell’ex sindaco Luigi Caroli

Luigi Caroli
Luigi Caroli

I numeri parlano chiaro, l’esercizio 2019 si é chiuso con un risultato di amministrazione di oltre 8 milioni di euro.

Nell’ottobre 2019, al momento della sfiducia all’Amministrazione Comunale da me guidata, alcuni consiglieri comunali, avevano tentato di giustificare, artatamente, il loro gesto scellerato, adducendo false motivazioni di carattere economico, quasi che il nostro Comune fosse sull’orlo del dissesto finanziario.

La situazione reale è, invece, assolutamente diversa da quanto loro asserito. I numeri parlano chiaro, l’esercizio 2019 si é chiuso con un risultato di amministrazione di oltre 8 milioni di euro. Di detta cifra, dopo aver accantonato 1,6 milioni al fondo contenzioso e oltre 5 milioni al fondi crediti, residua un avanzo disponibile di circa € 700.000. Il Collegio dei Revisori dei Conti ha dato parere favorevole senza riserve. La cassa al 31/12/2019 era di 3.168.000 euro.

Le risultanze finali del conto del bilancio sono espresse in termini di avanzo, disavanzo o pareggio finanziario, e sono distinte in risultato contabile (quadro riassuntivo della gestione di competenza) e risultato contabile di amministrazione (quadro riassuntivo della gestione finanziaria), come da disciplina risultante dagli artt.186-188 del TUEL.

Il risultato finanziario è espresso sia in riferimento alla gestione di competenza (risultato di gestione), che in relazione alla gestione complessiva (risultato di amministrazione), comprensiva di quella di competenza e di quella dei residui. Rappresenta, secondo l’analisi per fondi e flussi, il fondo che collega le gestioni pregresse alla futura.

Ci troviamo, quindi, in una situazione di avanzo super, con una gestione oculata e prudente, così come si era riscontrato e si conferma con il rendiconto approvato anche in termini di cassa. Ceglie Messapica è uno dei Comuni più sani e solidi della provincia di Brindisi. L’avanzo è sicuramente una garanzia per gli amministratori comunali che  verranno.

Non è stato svenduto alcun futuro delle nuove generazioni, ed inoltre il Comune di Ceglie Messapica ha una solida garanzia di futuri investimenti.

Meglio di così si sarebbe potuto fare? Magari se i consiglieri comunali, che il 2 ottobre 2019 hanno determinato la caduta dell’Amministrazione Comunale solo per deplorevoli interessi di parte, ci avessero consentito di andare avanti per il bene della città, sicuramente avremmo potuto saperlo.

Dalla Lega di Ceglie Messapica: “La nostra campagna elettorale sarà educata e rispettosa”

Lega Salvini Premier
Lega - Salvini Premier Ceglie Messapica

Dalla Lega di Ceglie Messapica: “La nostra campagna elettorale sarà educata e rispettosa”.

Faremo una campagna elettorale educata e rispettosa, ma siamo preoccupati nel vedere in alcune liste aspiranti consiglieri che in questi anni hanno percepito, direttamente o indirettamente, parcelle consistenti dal Comune che si candidano non con una prospettiva costruttiva per la città, ma per continuare ad assicurarsi dei guadagni personali; in particolar modi si tratta di diversi professionisti, soci di cooperative, soci di associazioni, dipendenti ambito territoriale Francavilla e dipendenti o amministratori di aziende che hanno percepito affidamenti diretti.

Di fronte a tale scempio morale e legale non potremo assolutamente essere silenti e qualora dovesse essere necessario dimostreremo con gli atti pubblici (dove sono riportati i nomi “degli aspiranti politici”) che, anche questa volta, abbiamo ragione ed inoltre sarà nostro dovere comunicare agli organi competenti poiché si paleserebbe un evidente “candidatura di scambio”.

A queste persone chiediamo di fare un passo indietro, diciamo di provare ad avere un cambio di passo, di pensare ad un’idea di città che possa mostrare la parte migliore che abbiamo : il senso di comunità.

Pasquale Santoro coordinatore cittadino Lega Salvini Puglia

Domenico Convertino candidato al Consiglio Regionale Lega Salvini Puglia

Reclusione per vari reati, arrestato

Deve espiare un cumulo pena di 5 anni, 1 mese e 22 giorni di reclusione per vari reati, arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi, nei confronti di B.M., 49enne del luogo.

L’uomo deve espiare un cumulo pena di 5 anni, 1 mese e 22 giorni di reclusione e il pagamento di 20.476,00 euro di multa, per i reati di rapina, danneggiamento seguito da incendio, minaccia, furto aggravato, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, commessi in Ceglie Messapica e Locorotondo (BA) tra il 1998 e il 2017.

L’arrestato, a conclusione delle formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Brindisi.

Giusy Resta si presenta alla cittadinanza durante un incontro pubblico

Giusy Resta si presenta alla cittadinanza durante un incontro pubblico.

Giusy Resta, candidata sindaco alle prossime elezioni amministrative, si presenta alla cittadinanza durante un incontro pubblico che si terrà venerdì 7 agosto alle ore 20.30 presso la Piazza Vecchia di Ceglie Messapica. Nel rispetto delle regole anti-contagio, l’organizzazione ha previsto l’allestimento di uno spazio adatto ad ospitare un’intervista pubblica a Giusy Resta, che sarà condotta e moderata dai giornalisti Luca Dipresa e Paola Loparco.

Giusy Resta è sostenuta dalla Coalizione Rosa-Verde, movimento in cui confluiscono le liste civiche che puntano al rinnovamento della classe politica cittadina, partendo dall’attenzione verso la parità di genere e la sostenibilità ambientale.

«Venerdì prossimo presenterò il progetto della Coalizione Rosa-Verde – dichiara Giusy Resta – durante un evento pubblico studiato per incontrare, in totale sicurezza, tutti i concittadini che vorranno conoscermi o approfondire i temi del mio programma elettorale.

Per contraddistinguere la Coalizione abbiamo scelto il Rosa come colore simbolo delle donne e il verde, che rappresenta la bellezza della nostra Ceglie, la nostra agricoltura , i nostri ulivi, i prodotti tipici e tutte le ricchezze che l’ambiente ci ha donato e che bisogna valorizzare.

Saranno presentati i miei “acceleratori d’idee” Calce Viva e Lievito Madre, luoghi fisici e virtuali ideati per costruire il programma attraverso la partecipazione diretta dei cittadini».

“Illuminarte”: 25 opere del cegliese Urgesi in esposizione a Torre Canne

Dal 12 al 15 agosto, dalle 19 alle 23, al Faro di Torre Canne saranno esposte 25 opere del cegliese Urgesi all’interno della rassegna “Serate al Faro”

Di Mariagrazia Bruno

Dal 12 al 15 agosto all’interno della rassegna “Serate al Faro”, il cegliese Pierluigi Urgesi esporrà nella sua “Illuminarte” 25 opere piene di colori che, come si legge nel manifesto dell’evento, ravviveranno l’anima di chi li osserva.

urgesiPierluigi, classe 1985, dopo aver frequentato il Liceo Artistico V. Calò di Grottaglie, e dopo una piccola parentesi nell’Esercito Italiano, si è trasferito a Roma dove attualmente vive e lavora nell’ambito della sicurezza aeroportuale.

L’arte, il disegno e la pittura però sono stati sempre presenti nella vita del giovane cegliese; sin da bambino Pierluigi rimane colpito dalla pittura a olio su tela trasformando questa tecnica in quella che poi sarà la sua peculiarità artistica. Dopo gli studi artistici per lui numerosi workshop, seminari e corsi di aggiornamento e l’inserimento in un network di mostre collettive con artisti affermati, tra cui Arte&Bottega, un’associazione a cui è iscritto come maestro, che collabora con l’Università Americana Accent.

Dopo una prima fase artistica incentrata sull’imitazione di dipinti già esistenti, Urgesi ha trovato la sua fonte d’ispirazione in nuovi soggetti e paesaggi dedicandosi alla realizzazione di opere che riproducano in maniera fedele i profumi, i colori e le emozioni della sua terra natia.

Non solo paesaggi, ma anche donne e animali sono i protagonisti della sua pittura ricca di vinoesplosioni di colori e dinamicità tanto da catturare l’attenzione di chi guarda le opere e trascinarli in un vortice di emozione. Particolarmente dinamici sono i dipinti dedicati al nettare degli dei, il vino, o il dipinto “Timidezza” in cui viene raffigurata una donna dalle scarpe rosse che si ripara sotto un ombrello in un giorno di pioggia incessante. Ne “La donna con il Burqua” , invece, il giovane artista da vita ad una serie di opere che sono una fedele riproduzione, sempre con la tecnica olio su tela, di alcune fotografie.

Durante il lockdown il giovane cegliese, ha dato vita a “La fragilità del percorso della vita” e a “La forza della rinascita” a testimonianza della tenacia e della fantasia che hanno pervaso gli italiani e l’artista stesso.

 

Articoli Popolari