Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

L’epidemia da Covid-19 in Puglia viaggia in controtendenza rispetto al resto della nazione: mentre la maggior parte delle regioni diventano gialle, si va verso la conferma della zona arancione. La percentuale dei tamponi positivi rispetto a quelli testati è del 12,31%, in aumento di 2 punti rispetto alla media della scorsa settimana.

Il Bollettino

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 28 gennaio 2021 in Puglia, sono stati registrati 9.412 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.159 casi positivi: 457 in provincia di Bari, 78 in provincia di Brindisi, 55 nella provincia BAT, 234 in provincia di Foggia, 136 in provincia di Lecce, 200 in provincia di Taranto. 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito.

Sono stati registrati 34 decessi: 20 in provincia di Bari, 1 in provincia BAT, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 8 in provincia di Taranto.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.286.025 test, 64.424 sono i pazienti guariti, 52.348 sono i casi attualmente positivi.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 119.898, così suddivisi: 45.726 nella Provincia di Bari; 13.375 nella Provincia di Bat; 8.642 nella Provincia di Brindisi; 25.352 nella Provincia di Foggia; 9.987 nella Provincia di Lecce; 16.126 nella Provincia di Taranto; 580 attribuiti a residenti fuori regione; 110 provincia di residenza non nota.

Il bollettino epidemiologico Regione Puglia 28.1.2021 è disponibile al link: http://rpu.gl/DlgYQ

La Puglia sarà tra le uniche 4 regioni a non poter ridurre le misure anti-contagio dalla prossima settimana. Pesa la percentuale di posti letto occupati in ospedale, che qui è al 40% per i posti letto nelle Terapie intensive, oltre 10 punti più alta rispetto alla soglia di allerta fissata del 30 per cento;  mercoledì 27 gennaio la Puglia è risultata la prima regione in Italia per nuovi ricoveri nelle Rianimazioni Covid, con altre 18 persone per le quali il quadro clinico è peggiorato tanto da richiedere una terapia intensiva.

La Puglia risulta la terza regione in Italia per numero di casi attualmente positivi (Fondazione GIMBE)

Non va meglio la campagna vaccinale, con la seconda dose che viaggia a rilento: secondo i dati rilevati dalla fondazione GIMBE, la seconda dose del vaccino Pfizer è stata somministrata allo 0,37% della popolazione, rispetto allo 0,45% della media nazionale.

La situazione in provincia di Brindisi

Nell’ospedale di Ostuni sono 16 i pazienti in Medicina interna e 10 in Pneumologia. Al Perrino sono 18 i pazienti in Malattie infettive, 19 in Pneumologia, 7 in Rianimazione. Si registra un decesso, un paziente di 84 anni in Pneumologia a Ostuni. I post Covid ospitano 3 pazienti a Mesagne, 4 a Ceglie Messapica, 3 a Cisternino.