ZTL e APU
Pubblicità

Dovizioso, Radici d’Impegno: “Sono soddisfatto. Fare opposizione significa mettere insieme le idee per migliorare la vita di tutti e risolvere i problemi”

Di Mariagrazia Bruno

Con un post su Facebook la sera del 13 maggio, Giovanni Dovizioso (rappresentante ufficiale della lista Radici d’Impegno rappresentata in assise dall’Avv. Isa Vitale) aveva denunciato il mancato avvio della ZTL prevista per il centro cittadino. Questo mancato avvio della ZTL ha creato per qualche giorno alcuni disagi ai proprietari di attività del centro storico e della Piazza.

“Cari amministratori di questo disgraziatissimo Comune, i commercianti tutti ed in questo caso particolare i ristoranti e bar possono servire solo all’aperto- si legge. Abbiate la compiacenza di chiudere il traffico anticipando la data prestabilita affinché questi possano lavorare in santa pace. Se non lo farete voi che occupate legittimamente il Palazzo di Città, farò, come forza di opposizione, la richiesta direttamente io affinché vi adoperiate alla chiusura del traffico“.

Non è tardata ad arrivare la risposta dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Angelo Palmisano. Con l’ordinanza n.31, il Primo Cittadino ha infatti predisposto la rimodulazione  degli orari e i giorni di attivazione della ZTL e delle APU esistenti sul territorio. Tutti i giorni ci sarà la chiusura dalle ore 13:00 alle 15:00 e dalle 18:00 fino alla fine dell’orario previsto dal coprifuoco; sarà possibile effettuare le operazioni per il carico e scarico delle merci dalle 7:00 alle 18:00.

DoviziosoIn seguito alla rimodulazione degli orari della ZTL, abbiamo raggiunto telefonicamente Giovanni Dovizioso che ha così detto: “Apprendo con soddisfazione che, dopo un mio post in qualità non solo di cittadino cegliese ma anche di rappresentate ufficiale del movimento Radici d’impegno all’opposizione del governo della Città, venga preso in considerazione quanto proposto ovvero la modifica della data di attivazione della Ztl in centro a Ceglie.
In queste sere, le attività commerciali, di ristorazione in particolar modo, hanno potuto finalmente ricominciare a lavorare ma solo avendo i tavoli all’aperto causa covid-19 Paradossale era avere gente seduta a cenare o pranzare con le auto che passavano a meno di un metro dal tavolo.
Fare opposizione significa non andare a prescindere contro l avversario politico ma mettersi in gioco, discutere, mettere insieme le idee più belle per migliorare la vita di tutti e risolvere insieme i problemi dove ci sono le condizioni per farlo”.