Antiriciclaggio, le misure messe in campo sul web per il contrasto al denaro sporco

Antiriciclaggio
Volantino Spazio Conad Mesagne

In un contesto sempre più dinamico e variegato come quello del web, è ovvio che il crimine organizzato faccia la sua parte. E, nello specifico, una parte finanziaria. I canali online sono utilizzate dalle mafie per il riciclaggio di denaro sporco, ripulito e riutilizzato in attività lecite che non lasciano tracce sospette. Per questo motivo anche sul web la parola antiriciclaggio è diventata di uso comune.

Come noto il riciclaggio di denaro sporco è un crimine finanziario, non necessariamente legato ad organizzazioni nazionali o transnazionali. Il denaro sporco viene dissimulato, trasformato cioè in una fonte legittima. L’antiriciclaggio, dall’anglosassone Anti Money Laundering, fa riferimento a tutte le attività messe in campo dagli istituti finanziari, dalle associazioni di settore, dagli enti per ottenere conformità in base alla legge e per monitorare le operazioni sospette. Intanto due cifre: nel mondo il denaro riciclato in un anno è pari ad una cifra tra il 2 e il 5% del PIL globale, tra gli ottocento e i duemila miliardi di dollari.

Questo vale per le attività “monitorate” ma c’è un sottobosco che sfugge anche alle più capillari indagini: contrabbando, vendita illegale di armi, insider trading, corruzione, frode informatica. Se si considera tutto ciò che aleggia nel deep web, i conti saltano.

Proprio per questo, nel mondo online, è cresciuta l’attenzione sul tema della cybersecurity, ovverosia la sicurezza in rete, utile contro crimini di riciclaggio e tanti altri. Come gli stati del mondo sono tutti, in misura differente, dotati di leggi contro il riciclaggio, anche il mondo del web ha fatto fronte a questa piaga con vari sistemi, adottati dalle realtà aziendali e industriali impegnate nella vendita di prodotti via web.

L’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning, da questo punto di vista, stanno rivoluzionando la scena della lotta contro il riciclaggio. In che modo? Col monitoraggio delle transazioni, fino al rilevamento delle anomalie e la classificazione del rischio ed altro ancora. Un settore che da questo punto di vista è all’avanguardia è quello dei casinò online regolamentati dall’AAMS, che sfruttano l’Intelligenza Artificiale in particolare per il monitoraggio dei flussi di gioco e assicurano depositi e prelievi tramite appositi sistemi di sicurezza. Un sistema impeccabile da questo punto di vista è quello SSL, che assicura la trasparenza delle operazioni.

A ogni livello le misure e l’attenzione sono altissime. Un fatto resosi necessario soprattutto per la protezione degli utenti, che alla fine sarebbero i più penalizzati da eventuali traffici irregolari legati al denaro. In un mondo che si trasferisce sempre più massicciamente online, le misure valide nella vita reale si spostano così nella vita virtuale. Cambiando gli addendi, insomma, non cambia certo il risultato.