“Un albero per ogni bambino nato o adottato tra il 2016 e il 2017”

Appuntamento domenica 8 aprile 2018 alle 11.30 nella zona PEEP a Ceglie Messapica

Albero Nascita
Albero Nascita
Volantino Spazio Conad Mesagne

L’Amministrazione Comunale, in ottemperanza alla Legge n. 10 del 14 gennaio 2013 riguardante l’obbligo per il Comune di residenza di porre a dimora un albero in seguito alla registrazione anagrafica di ogni neonato residente e di ciascun minore adottato, ha deciso di piantumare ‘simbolicamente’ un albero per ogni bambino nato o adottato dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2017.

In occasione di una apposita manifestazione che si terrà domenica 8 aprile p.v. (in caso di pioggia domenica 15 aprile), alle ore 11.30, presso la rotatoria tra via E. Notte e via S. Pertini (zona Peep), verranno messi a dimora 24 alberi, uno per ogni mese dell’anno 2016 e dell’anno 2017, e per ogni singolo albero verrà collocata una targhetta con il nome di ogni bambino nato o adottato nei singoli mesi.

La posa a dimora degli alberi avverrà durante una apposita festosa manifestazione alla quale parteciperanno le autorità civili e religiose, le scuole ed in particolare i bambini nati o adottati nel 2016 e nel 2017 con i loro genitori, parenti ed amici per far si che l’evento diventi una vera e propria festa di famiglia.

Con la posa a dimora di un buon numero di nuovi alberi il Comune di Ceglie Messapica potrà contribuire all’obiettivo della Repubblica Italiana di “perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l’attuazione del protocollo di Kyoto, ratificato ai sensi della legge 1º giugno 2002, n. 120, e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani” (Art. 1 comma 1 legge n.10 del 14 gennaio 2013). Grazie a questa iniziativa l’Amministrazione Comunale intende creare tra i bambini e gli alberi un senso di custodia e di cura.