Carabinieri - Foto di repertorio
Carabinieri - Foto di repertorio
Pubblicità

È stato trovato in possesso di 8 dosi di eroina contenute in più involucri in cellophane con 8 grammi della stessa sostanza, oltre alla somma contante di 45,00€.

I Carabinieri della Stazione di San Ceglie Messapica hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente V. E., 45enne del luogo. L’uomo è stato fermato e controllato in Ceglie Messapica, in via Votano, all’uscita della sua abitazione, mentre si accingeva a raggiungere piazza Umberto, parlando al telefono; all’esito del controllo è stato trovato in possesso di tre involucri in cellophane di colore bianco, del peso di 1 grammo circa, stretti nella mano destra, nonché della somma contante di 45,00 €, suddivisa in banconote di vario taglio.

La successiva perquisizione eseguita presso l’abitazione dello stesso, ha consentito ai militari operanti di rinvenire ulteriori 5 grammi di eroina, confezionata con le stesse modalità di quella rinvenutagli addosso, nonché un bilancino elettronico di precisione e un rotolo di plastica. Le circostanze del rinvenimento inducono a ritenere che la sostanza rinvenuta fosse chiaramente destinata alla cessione a terzi.

L’uomo, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Il servizio si inserisce nell’ambito delle attività finalizzate al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, tra i quali proprio l’eroina, sostanza che provoca in coloro che la assumo regolarmente diversi effetti tra i quali il più noto è un senso di euforia, detto “rush”, che induce gli eroinomani alla costante ricerca della sostanza.

L’uso abituale della stessa provoca dipendenza e assuefazione e, in caso di overdose, senza un immediato intervento medico, il rischio di morte è elevato.