Pubblicità

Lunedì 23 e mercoledì 25 agosto si terrà a Ceglie Messapica la prima edizione del “LABOR CURAE – festival del vivere bene”, nato da un’idea delle associazioni locali Ceglie nel Cuore e MittAffett.

Il filo conduttore degli eventi previsti sarà il tema della cura, intesa come attenzione e impegno a proteggere i propri luoghi e coloro che li abitano, custodendone la storia e le tradizioni.

La serata di lunedì 23 agosto sarà dedicata a “La Cura nella letteratura contemporanea”: alle ore 19:30, presso il Museo MAAC, il poeta e scrittore Franco Arminio incontrerà il pubblico in una lettura corale dei suoi ultimi successi letterari, nei quali invoca più volte la necessità di una cura che passi attraverso la condivisione e un’intima vicinanza “per fare comunità e per dare coraggio al bene”.

L’evento conclusivo di mercoledì 25 agosto, “Serata omaggio agli Angeli dell’Emergenza Covid-19”, vedrà come protagonisti colori i quali, personale sanitario e non, si sono distinti per l’impegno profuso durante la pandemia e nella relativa campagna vaccinale. Un’occasione per mostrare quanto la città sia grata a chi, nelle ore più buie dell’ultimo anno, non ha dimenticato di aver cura dei più fragili. Durante la manifestazione si esibiranno giovani artisti cegliesi: Soqquadro Dance Company di Francesco Biasi e il cantante Gianfranco sgura, che si ringraziano per aver sposato con entusiasmo l’iniziativa.

LABOR CURAE è organizzato in compartecipazione con l’Amministrazione Comunale, che si ringrazia per la concessione del patrocinio e per aver creduto sin da subito al progetto, fornendo un supporto essenziale.

Le Associazioni
Ceglie nel Cuore
MittAffett