Gli studenti dell’ITES “Cataldo Agostinelli” hanno ospitato lunedì 28 febbraio nel loro istituto il presidente della Comunità africana di Brindisi Drissa Kone e  i coordinatori  della cooperativa sociale L’Ala di Villa Castelli, Simone Iannuso e Leonardo Sarcinella.

L’incontro, fortemente voluto dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Angela Albanese,  è stata un’importante iniziativa di crescita umana e  culturale perché gli studenti hanno potuto condividere la coraggiosa esperienza di Drissa Kone. Il viaggio da lui compiuto è iniziato in Africa occidentale, precisamente a Mali, e nasce dal  bisogno di fuggire dalla povertà, dalla spietata guerra e dalla disperazione per raggiungere e realizzare il sogno di Libertà.

“Tre mesi nel  deserto del Sahara, provano duramente i migranti”,  afferma Drissa, “molti dei quali trovano la morte che i mass media occidentali non raccontano”. L’arrivo a Tripoli, dove la gente di colore subisce crudeli discriminazioni e ogni sorta di sfruttamento, pur di racimolare 1500 dollari o più,  il prezzo richiesto dai trafficanti per potersi  imbarcare su un piccolo peschereccio sovraffollato.

Ora Drissa Kone, insieme ad altri volontari, aiuta gli immigrati africani  a realizzare il progetto di una vita migliore e più sana. Tale scopo è condiviso anche dalla cooperativa L’Ala che si occupa principalmente dell’accoglienza dei minori  stranieri non accompagnati.

E’ stata una grande lezione di vita per gli studenti, avvio di un percorso educativo che pone al centro l’accoglienza e la solidarietà e getta le basi per costruire ponti solidi tra le culture.
Un grazie particolare a Drissa Kone e alla cooperativa L’Ala per il loro proficuo impegno a favore di una società più umana e più giusta.

Guarda Apulia WEB TV