Associazione Ophelia: un servizio per bambini e famiglie.

Doposcuola Associazione Ophelia Ceglie Messapica
Doposcuola Associazione Ophelia Ceglie Messapica

Parte da lunedì 17 settembre il servizio specialistico di sostegno extrascolastico, con spazio ai laboratori musicali per bambini, corsi di violino e sportelli pedagogici dedicati ai genitori.

Di Mariagrazia Bruno.

Ophelia, deriva dal termine greco opheleia e significa “aiutare, assistere”. L’Associazione Ophelia ha come scopo, appunto, quello di aiutare tutti i ragazzi, ma anche le famiglie, che hanno bisogno di un sostegno specialistico.

Roberta Marseglia e Rossella Gasparro sono l’anima di Ophelia: Roberta, già conosciuta dai più come scrittrice de “il Sogno di una bambola”, in cui racconta come ha sconfitto una malattia rara, è una educatrice socio-pedagogica; Rossella invece, è una pedagogista oltre ad essere insegnante di violino e consulente tecnica d’ufficio in psicopedagogia clinica e giudiziaria.

ophelia

L’Associazione, attiva già da qualche mese. sarà pronta da lunedì 17, dalle 15:00 alle 18:00, a fornire un ampio carnet di servizi: sostegno scolastico per ogni ordine e grado, sostegno specialistico dedicato a ragazzi con disturbi dell’apprendimento, disturbi di comportamento, iperattività e bisogni educativi speciali, supporto alla lingua italiana per famiglie straniere, homeschooling per studenti con disabilità, laboratori musicali per bambini, corsi base di violino e aiuto nella preparazione agli esami di violino per Conservatorio. Uno speciale sportello “pink” sarà poi dedicato alle famiglie; l’Associazione con degli incontri singoli o di gruppo darà vita a dei percorsi educativi e formativi che aiutino i genitori a gestire i rapporti con i figli specialmente nei casi in cui in famiglia ci siano minori con disabilità fisiche o deficit dell’apprendimento.

L’idea di Ophelia nasce per poter diffondere una buona cultura pedagogica e socioculturale- sostengono in coro la Gasparro e la Marseglia. Lo sportello didattico-pedagogico in particolare ha come scopo principale l’abbattimento del muro dell’ignoranza popolare che c’è attorno ai disturbi dell’apprendimento, che non devono essere considerati come patologia da curare ma come difficoltà delle abilità di un soggetto”.
“Vorremmo inoltre- concludono– dare un supporto non solo scolastico ai ragazzi, ma provare a costruire un ponte che colleghi le famiglie, alle scuole e ai servizi sociali”.

Per contattare l’Associazione e richiedere un appuntamento basta un click sul sito ( http://www.associazioneophelia.flazio.com/ ) o sulla pagina fb (https://www.facebook.com/associazioneophelia/?ref=br_rs )

Guarda Anche
Scelti Per Te