Via Vespucci, ok al progetto di demolizione e riqualificazione

Via Vespucci prima e dopo
Progetto di via Vespucci

Via Vespucci, via libera al progetto di abbattimento dei vecchi immobili e di riqualificazione dell’area. Il sindaco Luigi Caroli: “Ora l’affidamento dei lavori”.

Via libera dalla giunta comunale guidata dal sindaco Luigi Caroli al progetto definitivo per la demolizione dei ruderi di via Amerigo Vespucci, e la sistemazionedella zona compresa tra via San Francesco d’Assisi e via Piave da un lato, e via Pisacane e via Virgilio dall’altro.

IMG
Rudere in via Vespucci

L’iter di acquisizione di tutti gli immobili e dei vecchi manufatti dell’area si era concluso lo scorso 23 luglio, con la firma degli atti d’acquisto degli stessi da parte del Comune, che ne è così divenuto proprietario a tutti gli effetti. Ora, completata quella fase, l’Amministrazione è passata allo step successivo, con l’approvazione del progetto redatto dall’area tecnica Lavori Pubblici, per un importo complessivo pari a 60mila euro, e il mandato alla stessa area di completare l’iter progettuale e avviare la relativa procedura finalizzata all’acquisizione del contratto dei lavori.

Già a settembre – aveva preannunciato il primo cittadino – affideremo i lavori di abbattimento di tutti i ruderi che fanno di via Amerigo Vespucci una delle zone più degradate di Ceglie. Quindi passeremo agli interventi di riqualificazione dell’area per migliorare non solo la viabilità della zona, ma soprattutto la vivibilità del quartiere.Non potevamo – aveva evidenziato il sindaco – rimanere insensibili rispetto alle istanze ricevute da numerosi cittadini residenti della zona e non solo. Ed in linea con la nostra idea di amministrazione, attenta come dimostrano i fatti alle esigenze dei cittadini e sempre pronta ad intervenire nelle situazioni di disagio e di degrado, stiamo riuscendo a risolvere una situazione bloccata ormai da molto tempo”.

Il progetto, che prevede nel cuore dell’incrocio una piccola rotatoria che possa agevolare anche lo scorrimento della circolazione stradale, “è una soluzione che consentirà di dare non solo decoro e migliore vivibilità all’intero quartiere, ma allo stesso tempo di smaltire e rendere più fluido il traffico in una zona nodale della città. Mi sia consentito – conclude Luigi Caroli – di ringraziare per questo risultato l’assessore Nicola Ricci, grazie al quale abbiamo tagliato anche questo traguardo, investendo nell’opera, tra acquisizione e lavori, circa 100mila euro: soldi del Comune. Questi sono i risultati, questi sono i fatti, questa la nostra silenziosa risposta ai proclami e gli attacchi di una opposizione ormai frantumata in tre pezzi”.

Potrebbe interessarti
Guarda Anche