Materiale sequestrato

Nel corso dei servizi svolti lungo la costa nel giorno di Pasquetta, un equipaggio della Squadra Volante notava un Apecar parcheggiato adiacente al muro perimetrale di un villaggio turistico.

Decidevano di eseguire una discreta attività di osservazione che, di li a breve, consentiva di sorprendere due uomini che si passavano numerose masserizie e arredi di villette residenziali estive, che venivano rapidamente caricate sul cassone del mezzo. Gli agenti decidevano di fermare i due: questi però tentavano di approfittare della distanza che li separava dagli agenti e mettevano in moto il mezzo per fuggire con un carico di merce peraltro malamente assicurato.

Brevissimo e facile l’inseguimento che si concludeva con due persone tratte in arresto per il reato di furto aggravato in concorso. I due soggetti, originari di Ceglie Messapica, fratelli, venivano identificati per U.F., classe 1979 e U.P., classe 76, uno dei due con precedenti per furto. Gli arrestati dopo le formalità di rito venivano associati presso la Casa Circondariale di Brindisi.

La refurtiva composta da numerose sedie, tende da sole, tavoli, divanetti ed altri arredi interni ed esterni, veniva restituita al Comune di Ostuni. I due arrestati sono stati inoltre trovati in possesso di innumerevoli arnesi atti allo scasso e risponderanno anche di questo reato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...