Polizia Locale
Polizia Locale

Un inglese, in uno stato di alterazione psico fisica, ha tentato il suicidio presso la sua abitazione. Salvato da una sua connazionale che ha chiamato la Polizia Locale.

Comunicato stampa- Comando Polizia Locale di Ceglie Messapica

Fortuna ha voluto che il tentativo di gesto estremo sia stato segnalato in tempo da un’amica del malcapitato alla Polizia Locale.
Alcuni giorni fa una signora inglese di stanza a Ceglie Messapica, chiedeva telefonicamente l’intervento della Polizia Locale in contrada Turco-Camarda presso la residenza di un suo amico connazionale in quanto, a suo dire, si trovava in procinto di compiere il gesto estremo del suicidio.

Aggiungeva che il suo amico non era nuovo a comportamenti del genere in quanto in stato di alterazione psicofisica dovuta anche all’assunzione di alcool.
Immediatamente l’equipaggio del Pronto Intervento si portava sul posto dove trovava effettivamente il cittadino inglese in stato di alterazione psicofisica, probabilmente dovuta all’assunzione di alcool, in procinto di compiere il gesto estremo. Infatti aveva preparato un cappio appeso ad un albero ed una sedia posizionata per salirvi.
Agli operatori, che impedivano materialmente il gesto, il soggetto riferiva di volersi suicidare per problemi familiari ed economici e, allertato subito il 118, lo stesso veniva trasportato presso l’Ospedale Perrino di Brindisi per le cure del caso.

Al malcapitato veniva diagnosticato uno stato ansioso con alitosi alcolica ed uno stato di alterazione psicomotoria. Lo stesso dichiarava di aver sospeso da circa 3 settimane una terapia antidepressiva e, pertanto, veniva ricoverato presso il reparto psichiatrico.
Gli oggetti e gli strumenti utilizzati per compiere il gesto (corde, un’ascia ed un seghetto) venivano ritirati e repertati per porli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Del tutto veniva avvisato il magistrato di turno presso la Procura di Brindisi per le opportune valutazioni del caso e per verificare l’eventuale commissione di illeciti di natura penale.

POTRESTI ESSERTI PERSO...