Centro Risvegli, Angelo Gasparro scrive alla Regione Puglia: “Tenete fede agli impegni presi”

Un documento inviato alla Regione Puglia per chiedere lumi sul Centro Risvegli di Ceglie Messapica, l’ha invita dalla segreteria provinciale di “Noi con l’Italia”, Angelo Gasparro.

Il Presidio territoriale polifunzionale di Ceglie Messapica 1
Il Presidio territoriale polifunzionale di Ceglie Messapica 1
La Ghironda Zucchero e Cannella Ostuni 2018

Un documento inviato alla Regione Puglia per chiedere lumi sul Centro Risvegli di Ceglie Messapica. La nota inviata all’attenzione del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, del Presidente della Commissione Bilancio della Regione Puglia Fabiano Amati e del direttore della Asl di Brindisi Giuseppe Pasqualone, l’ha invita dalla segreteria provinciale di “Noi con l’Italia”, Angelo Gasparro.

Di seguito la lettera.

Gentilissimi,
con delibera di Giunta regionale dello scorso Agosto la Regione Puglia ha concesso alla ASL BR un’autorizzazione per: a) attivare la procedura ad evidenza pubblica per la nuova gestione del presidio pubblico di riabilitazione ospedaliera b) bandire la gara per la costruzione del centro risvegli per pazienti in stato vegetativo e stato di minima coscienza e affidare la gestione del centro risvegli nel Comune di Ceglie Messapica. Il centro risvegli di Ceglie Messapica sarà uno dei tre pugliesi e servirà le province di Brindisi Lecce e Taranto.

Dopo tanti scippi effettuati sulla sanità cegliese da parte delle Giunte di Sinistra, vedi chiusura ospedale e molti ambulatori polifunzionali, la creazione del centro risvegli è il minimo che la giunta regionale possa riconoscere dal punto di vista sanitario alla nostra comunità.

In data 3 Gennaio 2018, a ridosso delle elezioni politiche, il Presidente della Commissione Bilancio Fabiano Amati così dichiarava: “ Mi risulta che la gara per la costruzione del centro risvegli di Ceglie Messapica sarà indetta entro fine febbraio. Entro lo stesso termine sarà attivata la procedura ad evidenza pubblica per la nuova gestione del presidio pubblico di riabilitazione ospedaliera.” Lo stesso così continuava: “sarà mia cura verificare il rispetto di tale cronoprogramma nei primi giorni di Febbraio, anche attraverso la convocazione di apposita audizione in commissione del management della ASL di Brindisi”.

Ebbene siamo al 10 Marzo del 2018 ed ancora non abbiamo notizia circa il bando di gara per la costruzione del centro risvegli nonché per l’attivazione della procedura ad evidenza pubblica per la nuova gestione del presidio pubblico di riabilitazione ospedaliera. A tal proposito si chiede alle S.V. in indirizzo di dare seguito alla delibera di Giunta regionale nel più breve tempo possibile ed al Consigliere Amati di tenere fede agli impegni presi.

Potrebbe interessarti
Guarda Anche