Il  vice presidente della Provincia di Brindisi Domenico Tanzarella replica  al sindaco di Ceglie Messapica Luigi Caroli, che si lamentava di una mancanza di assolvimento di impegni dal parte della Provincia per la sistemazione di un piccolo tratto della S.P. 27 Ceglie-Francavilla.

La Ghironda Zucchero e Cannella Ostuni 2018

“Le doglianze del sindaco Caroli – ha dichiarato Tanzarella – gli fanno onore perché difende le aspettative del suo territorio, come è giusto che sia, ma devo con serenità dire che, pur se i sui strali sono diretti alla parte tecnica e dirigenziale dell’Ente, mi assumo, come è mia consuetudine, le mie responsabilità e le condivido con la parte amministrativa. Un po’ di tempo fa su quella strada abbiamo fatto dei sopralluoghi all’indomani delle sollecitazioni ricevute. Fu redatto un progettino per un intervento richiesto sulla parte più compromessa della S.P 27, per una lunghezza di 400 mt. e una larghezza inferiore ai 3 mt, per una spesa di circa 20 mila euro.

L’intervento doveva essere fatto con i residui dei capitoli precedenti e avanzi di questi capitoli che, secondo l’uso dell’Ente, in passato erano stati utilizzati. Poi, a seguito di un approfondimento sulle  procedure, fatto con il direttore di Ragioneria, si è visto che questi residui necessitavano di un altro passaggio procedurale per la loro reimputazione  proprio con l’approvazione del Bilancio. Solo questo non ci ha consentito fino all’approvazione del Bilancio del 31 ottobre di operare interventi su quell’arteria. Nel frattempo era stata fatta sola la copertura di alcune buche su richiesta della stessa Amministrazione  di Ceglie.

Intervento che è stato vanificato dagli eventi atmosferici con le abbondanti piogge e dai lavori su quella strada di alcune società di telecomunicazioni, le quali hanno poi fatto un ripristino  dei luoghi non a regola d’arte, per il quale mi auguro che la parte tecnica della Provincia richiami ai propri doveri e obblighi tali società di servizi di comunicazione, pubbliche e private, che eseguono tali lavori, chiedendo, ove vi fossero i presupposti, anche il pagamento di eventuali danni accertati. Adesso, con il Bilancio che è stato approvato, l’Ufficio Tecnico potrà immediatamente affidare i lavori alla S.Teresa, con affidamento diretto e con una semplificazione di procedura, e mi auguro che la stessa società in house dia la disponibilità a farli.

Devo poi aggiungere al  mio amico Caroli che nella sua veste di sindaco non può certamente dolersi  o lamentarsi delle attenzioni che la Provincia ha destinato a Ceglie, atteso che nel piano annuale delle Opere Pubbliche sono stati destinati oltre 1 milione e 200 mila Euro per gli interventi sulle strade Cisternino-Ceglie, Ceglie-Martina Franca e Ceglie-Ostuni, oltre a due importanti interventi su due curve sulla Ceglie-Martina. Per cui penso, che la città di Ceglie e il suo sindaco debbano fare un plauso per le attenzioni riservate dal nostro Ente alla comunità cegliese, così come gli uffici fanno per altre realtà”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO