Si e’ conclusa in maniera positiva la visita a Tirana del neo Presidente della bilaterale di amicizia parlamentare Italia/Albania sen. Manuel Vescovi accompagnato dall’on. Nicola Ciraci.

Dopo aver partecipato all’inaugurazione della nuova sede della maggiore associazione di imprenditori in Albania la ConfimiIndustria alla presenza dell’ex ministro degli Esteri on. Ditmir Bushati, del deputato Xhindi e di una numerosa delegazione di connazionali, giovedì 25 si sono tenuti gli appuntamenti con il Presidente della Repubblica Ilir Metà , con l’ex Presidente della Repubblica Sali Berisha, con il sindaco di Tirana Erion Veliaj, con la Presidente della commissione Esteri on. Mimi Kodheli e con il leader dell’opposizione Luzim Basha al fine di testimoniare la vicinanza del nostro paese agli amici albanesi alle loro istituzioni e forze politiche tutte.

Il sen. Vescovi ha dichiarato: “Bisogna in modo concreto sostenere le nostre imprese in Albania e questo sarà il mio principale impegno visto che comprendo le ragioni e le difficoltà delle partite IVA . L’Italia ha bisogno di aumentare il suo impegno in politica estera soprattutto per garantirsi maggiore sicurezza e facilitare gli scambi commerciali. L’Albania e l’Italia devono avere tavoli di confronto sempre attivi e con la Bilaterale faremo il nostro contributo”.

L’on. Nicola Ciraci’ ha dichiarato al termine degli incontri: ”Se da un lato gli imprenditori italiani hanno sempre maggiore interesse per l’Albania allo stesso tempo le istituzioni italiane non sono così attente e veloci a questa trasformazione. Le Istituzioni italiane e anche e soprattutto quelle pugliesi sono in ritardo rispetto al fenomeno Albania. Assurdo ad esempio che non ci sia un volo diretto Brindisi/Tirana e che ancora esista il Roaming tra i due paesi. Ringrazio il sen. Vescovi per aver testimoniato alle maggiori istituzioni albanesi a iniziare dal Presidente della Repubblica la volontà del nostro parlamento a prestare la massima attenzione verso la situazione economica e anche politica dell’Albania intensificando le attività e ponendosi come punto di riferimento per le nostre imprese che rappresentano il Made in Italy cioè il cuore del nostro paese.”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...