Il San Raffaele risponde al comunicato del sindacalista dei COBAS Bobo Aprile.

La fondazione San Raffaele risponde alle parole di Bobo Aprile inviando alla nostra redazione una lettera di precisazione che vi sottoponiamo. La vicenda è nata dopo la positività di una dipendente carovignese della fondazione San Raffaele al coronavirus. Nella nota si legge “Solo domenica appreso del contagio di una dipendente”.

“Questa Direzione non era in possesso di alcuna informazione circa lo stato di salute della dipendente, oltra a quello derivante da un generico certificato di malattia trasmessoci dall’Inps il 12 marzo, attestante un periodo di malattia di 10 giorni, che di certo non faceva riferimento ad eventuali periodi di quarantena e/o ad operazioni di sorveglianza sanitaria in corso. Solo nella giornata del 22/3 u.s. alle ore 13.17 dal direttore del Reparto Covid19 del presidio ospedaliero A. Perrino di Brindisi si è potuto apprendere dell’episodio di ricovero e quindi della positività al tampone”.

Clicca qui per visionare la lettera

 

TI RACCOMANDIAMO