comune Ceglie Messapica
comune Ceglie Messapica

Dai dati ufficiali acquisiti nelle ore successive, risulta  che i casi  accertati di positività al coronavirus fino alla giornata di ieri tra i residenti  a Ceglie sono 6, dei quali uno domiciliato in altra provincia.

Nel Bollettino epidemiologico regionale diffuso nel pomeriggio di ieri   per la nostra città è stata indicato la fascia 6-10 (casi positivi al Covid-19)

Dai dati ufficiali acquisiti nelle ore successive, risulta  che i casi  accertati di positività al coronavirus fino alla giornata di ieri tra i residenti  a Ceglie sono 6, dei quali uno domiciliato in altra provincia.

E’ utile precisare che il Bollettino epidemiologico viene redatto dalla Regione sulla base degli esiti delle analisi dei tamponi effettuate dai laboratori ufficiali, esiti che non vengono comunicati in tempo reale ai sindaci (o ai commissari).

Il flusso informativo verso i comuni segue altri percorsi che comportano tempi un po’ più lunghi e non riguarda  eventuali nuovi casi rilevati nel San Raffaele, che non siano cittadini cegliesi.  In ogni caso l’andamento della situazione all’interno della struttura situazione del San Raffaele è monitorata dalle autorità sanitarie, con le quali sono in costante contatto.

Sottolineo che il rispetto che si deve ai cittadini e al loro diritto di essere correttamente informati, ancor più in un momento così delicato, impone che la diffusione di notizie si fondi su dati ufficiali e verificati, e non sul sentito dire o sulle indiscrezioni. Voglio pertanto rassicurare la comunità sul fatto che, su questo fronte, l’attenzione mia e della struttura comunale che mi supporta è massima   e che sono a disposizione di tutti i cittadini che vogliano rappresentarmi direttamente i loro dubbi o segnalare particolari situazioni o esigenze (indirizzo e-mail commissario@ceglie.org)

E torno ancora una volta a chiedere un maggiore impegno di tutti nel rispetto delle misure di contenimento, che, se è vero che comportano una radicale modifica delle nostre abitudini, sono indispensabili per evitare il contagio.

Il commissario dott.ssa Erminia Cicoria

TI RACCOMANDIAMO