fare la spesa

Il Dipartimento di Prevenzione ha elaborato un documento che contiene i consigli utili per fare la spesa nel supermercato e nei negozi alimentari

Da domani ha inizio la Fase 2, e la Uosd Sicurezza Alimentare del Dipartimento di Prevenzione in conformità con le linee guida CE e ISS, ha elaborato un documento  che contiene consigli utili per fare la spesa al supermercato e nei negozi alimentari.

Prima di uscire di casa è consigliato preparare una lista della spesa per ottimizzare i tempi all’interno del supermercato, nel quale è fortemente raccomandato indossare la mascherina di protezione; se sono presenti sintomi simil-influenzali, quali febbre, mal di testa, naso che cola, tosse, gola infiammata, sensazione generale di malessere, è importante rimanere a casa e contattare il MMG (Medico Medicina Generale)

Al momento della spesa si devono mantenere sempre la distanza di sicurezza di almeno un metro dagli altri clienti, dagli addetti alla vendita e dalle cassiere, indossare la mascherina di protezione e attenersi alle norme indicate dai gestori degli esercizi commerciali, compresi eventuali cartelli o percorsi obbligati. E’ importante non toccare i prodotti in esposizione se non si intende acquistarli e non toccare alimenti sfusi con le mani (ortaggi, frutta, pane, ecc..) ma utilizzando sempre i guanti monouso per alimenti.

Si possono usare i guanti, ma non bisogna dimenticarsi che è comunque indispensabile sempre il lavaggio corretto delle mani dopo il loro uso; non si devono mai toccare occhi, naso e bocca mentre si indossano i guanti che vanno poi tolti sfilandoli alla rovescia e smaltiti negli appositi contenitori per la raccolta indifferenziata

All’arrivo a casa si deve evitare di appoggiare le buste della spesa su superfici che verranno a contatto con gli alimenti, lavare le mani per almeno 40-60 secondi prima e dopo aver riposto la spesa, facendo attenzione a polpastrelli, unghie e spazi tra le dita. Una volta tolti gli alimenti bisogna  sanificare le buste anche mediante esposizione all’aria per qualche ora. La disposizione degli alimenti nel frigo deve essere fatta avendo cura di separare gli alimenti crudi da quelli cotti.

Nella preparazione e nel consumo di alimenti bisogna ricordarsi che gli utensili per la preparazione dei cibi devono essere sempre puliti e dopo aver toccato l’imballaggio prima di estrarne il cibo bisogna lavare le mani. Prima e dopo aver cucinato,  gli utensili e le superfici utilizzate vanno lavate con acqua e sapone e successivamente, ove possibile, igienizzate con alcool etilico al 75% o con soluzione a base di ipoclorito di sodio allo 0,1%, sciacquate e asciugate con cura possibilmente con carta monouso. Gli alimenti vanno cotti bene e uniformemente fino al cuore, ed è consigliato di evitare il consumo di cibi crudi o poco cotti soprattutto alimenti di origine animale (carne, pesce, uova ecc.) perché possono contenere altri microorganismi patogeni; gli alimenti congelati o surgelati vanno consumati solo dopo la cottura completa. Prima del consumo bisogna lavare accuratamente frutta e verdura risciacquandole ripetutamente sotto acqua corrente, se possibile, si devono immergere il prodotto in acqua contenente disinfettanti alimentari a base di cloro, seguendo attentamente, per concentrazione, tempi di utilizzo e modalità di risciacquo le indicazioni riportate sulla confezione. Gli alimenti cotti devono essere manipolati o conservati non utilizzando gli stessi utensili impiegati per gli ingredienti crudi

Il documento da scaricare è disponibile al seguente indirizzo:https://www.sanita.puglia.it/documents/36031/101127921/Raccomandazioni+di+Sicurezza+Alimentare-Fare+la+spesa/d337e891-a49e-4d11-9e71-5d4865484d5e

TI RACCOMANDIAMO