strisce blu parcheggi
strisce blu parcheggi

Riattivato il servizio dei parcheggi a pagamento che erano stato sospeso a luglio dopo che la Finanza aveva sequestrato la documentazione della gara d’appalto

Da ieri i parcheggi a pagamento sono nuovamente attivi. Nella mattinata erano insorti sulle proprie bacheche facebook alcuni cittadini che si erano ritrovati la multa sul parabrezza; gli ignari cittadini, non essendo a conoscenza della riattivazione del servizio avevano parcheggiato la propria vettura sullo stallo blu senza procedere al pagamento del ticket.

I parcheggi, dopo il lock down avevano ripreso a funzionare regolarmente salvo poi essere ribloccati a fine luglio quando il Comando della Guardia di Finanza di Ostuni aveva sequestrato tutta la documentazione relativa alla gara d’appalto del servizio di parcheggio a pagamento.

Da ieri sulla pagina istituzionale del Comune di Ceglie Messapica, solo nel tardo pomeriggio, è apparso l’avviso del nuovo avvio del funzionamento della sosta a pagamento:

“SI AVVISA LA CITTADINANZA CHE A PARTIRE DA OGGI 26 AGOSTO 2020, È RIPARTITO IL SERVIZIO DEI PARCHEGGI A PAGAMENTO, SOSPESO MOMENTANEAMENTE DAL GIORNO 27 LUGLIO 2020. PER ALCUNI GIORNI GLI AUSILIARI DEL TRAFFICO EFFETTUERANNO SERVIZIO DI INFORMAZIONE AL CITTADINO E PREVENZIONE. PER QUALSIASI PROBLEMATICA RIVOLGERSI DIRETTAMENTE AL COMANDO DI POLIZIA LOCALE“- si legge.

Nella Città Messapica i parcheggi a pagamento sono previsti nelle vie: Via Martina, Via San Rocco, Via Muri, Via De Nicola e interno Comune, Via Dante, Via Umberto I, Piazza della Repubblica, Via Cappuccini, Via Porta di Giuso, Via Roma, Via Beato Luigi Guanella, Via Francesco Argentieri, Via Cristoforo Colombo, Via Istria, Via Risorgimento.

TI RACCOMANDIAMO