Ceglie Messapica: forza un posto di blocco e litiga con i vigili urbani

Il malcapitato, che per fortuna non ha riportato ferite gravi, è stato così accolto dal personale medico e sanitario, che lo ha assistito e sottoposto agli accertamenti e alle cure necessarie.

Polizia Urbana Municipale
Polizia Urbana Municipale

Serata movimentata quella di mercoledì a Ceglie Messapica, dove un 23enne del posto alla guida della sua auto ha forzato un posto di blocco, investito un vigile urbano e aggredito il collega. Non appena bloccato, il giovane è stato identificato e denunciato a piede libero dai militari della stazione dei carabinieri con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Mentre il vigile investito, che per fortuna non ha riportato ferite gravi, è stato soccorso e trasferito nel punto di primo intervento del presidio territoriale cegliese, dove il personale medico e sanitario si è preso cura di lui, effettuando gli accertamenti del caso.

La vicenda si è svolta nel centro della cittadina messapica, nel corso delle prime ore di una serata che sembrava del tutto tranquilla per gli agenti della polizia locale, impegnati in un servizio di controllo della viabilità, organizzato come di consueto dal comando di via De Nicola, con a capo il responsabile Cataldo Bellanova. In particolare, i due agenti erano impegnati in un posto di blocco, quando hanno intimato l’alt all’auto condotta dal giovane, che a quanto pare viaggiava a velocità sostenuta. Ma, a sorpresa, niente è andato come doveva. E questo perché il conducente del veicolo ha ignorato l’ordine di fermarsi e ha proseguito la sua corsa. E proprio in questa occasione avrebbe investito un componente della pattuglia.

Dinanzi a quella inaspettata reazione, i vigili sono saliti a bordo dell’auto di servizio e hanno inseguito il veicolo che aveva appena forzato il posto di blocco con l’intento di bloccarlo e identificarlo. Nel frattempo, è stato richiesto anche il supporto dei militari della locale stazione dei carabinieri. L’inseguimento è terminato in via San Paolo della Croce, nelle vicinanze dell’incrocio con via Sant’Aurelia. E pure in questa circostanza il giovane non ha reagito come avrebbe dovuto dinanzi alle divise. Infatti, è sceso dall’auto e, con uno scatto d’ira, ha aggredito pure il secondo agente, che gli si era avvicinato per intimargli ancora una volta di fermarsi per poter procedere ai controlli.

Nell’immediato sono intervenuti i carabinieri e di conseguenza l’autore della sfuriata è finito nei guai, perché è stato bloccato, identificato e trasferito nella caserma di via Premuda per le procedure previste in questi casi. Lì sono giunti, inoltre, gli agenti della polizia locale. Al termine degli accertamenti eseguiti dalle forze dell’ordine, che hanno provveduto a ricostruire tutte le varie fasi della vicenda, nei confronti del giovane cegliese è stata formulata una denuncia a piede libero per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Il vigile urbano investito, invece, è stato accompagnato presso il punto di primo intervento del presidio polifunzionale territoriale di Ceglie. Il malcapitato, che per fortuna non ha riportato ferite gravi, è stato così accolto dal personale medico e sanitario, che lo ha assistito e sottoposto agli accertamenti e alle cure necessarie.

Fonte: Nuovo Quotidiano di Puglia

Guarda Anche