Alimenti mal conservati e carenze igieniche: chiuso un altro panificio

L’attività commerciale è stata ispezionata dai carabinieri del Nas di Taranto

Carabinieri NAS
Carabinieri NAS

Per la seconda volta nel giro di pochi giorno viene eseguito un provvedimento di chiusura di un panificio, nel Comune di Ceglie Messapica. Stavolta a finire nei guai è un panificatore di 42 anni (D.L. le iniziali del suo nome). L’uomo è stato denunciato a piede libero per aver detenuto alimenti (di farine e altri prodotti utilizzati per la panificazione) in cattivo stato di conservazione, in quanto abusivamente congelati.

L’attività commerciale è stata ispezionata dai carabinieri del Nas di Taranto. Nel corso del controllo sono emerse anche una serie di carenze di natura igienico sanitaria, nonché strutturali. Per questo personale medico dell’Asl Brindisi, intervenuto sul posto, ha disposto la chiusura del panificio. Contestualmente sono stati sequestrati 50 chilogrammi di alimenti per un valore di circa 1.000 euro. Il valore della struttura ammonta a circa 300mila euro.

Guarda Anche
Scelti Per Te