Sequestro Botti di Fine Anno

Individuata circa una tonnellata di materiale pirotecnico illegalmente detenuto. Denunciato un responsabile all’autorita’ giudiziaria.

Con l’approssimarsi dei festeggiamenti di fine anno, sulla base delle direttive impartite a livello centrale dal Ministero dell’Interno, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza ha disposto una capillare intensificazione del controllo economico del territorio, con particolare riferimento alla prevenzione e repressione dei fenomeni illeciti di produzione, commercio e detenzione di articoli pirotecnici.

Al riguardo, proprio in questi ultimi giorni, al fine di preservare l’incolumità della cittadinanza, gran parte dei Comuni della Provincia, hanno emanato apposite ordinanze sulla sicurezza urbana, con cui si fa divieto di ogni tipo di esplosione di fuochi pirotecnici, in luogo pubblico.

In tale contesto, le fiamme gialle della Compagnia di Ostuni e di Francavilla Fontana, al termine di una mirata attività info-investigativa, hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro, in agro di Ceglie Messapica (Br), all’interno di un casolare, oltre 800 chilogrammi di artifizi pirotecnici, del tipo “Peonie”, “Interstellar”, “Big Silver”, “100 Shot Compaund”, “Brocade”, “Shape”.

I predetti fuochi, che presentano un rischio potenziale medio ed elevato, appartenenti anche alle categorie vietate F3 ed F4 del Decreto Legislativo 123/2015, erano detenuti senza le prescritte autorizzazioni ed in totale assenza delle minimali misure di sicurezza.

Il responsabile è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per la violazione dell’articolo 678 del Codice Penale (commercio abusivo di materiale esplodente). L’attività di controllo della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Brindisi proseguirà anche nei prossimi giorni al fine di preservare la pubblica incolumità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...