Il 38enne, che non risulta in cura al SerT, è stato trovato in possesso di 2 boccette contenenti metadone prive dell’etichetta dell’ASL.

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno denunciato in stato di libertà un 38enne del luogo per detenzione di 2 boccette di metadone riscontrate anche prive dell’etichetta dell’ASL. Lo stupefacente sintetico è stato sottoposto a sequestro, ed è stato rinvenuto in un cassetto di un mobile posizionato nella camera da letto a seguito di perquisizione domiciliare nell’appartamento dell’indagato, che non risulta in cura al SerT.

Il metadone è un farmaco che si utilizza per ridurre l’assuefazione da dipendenza da stupefacenti e va assunto oralmente. Il trattamento deve essere effettuato dietro stretta vigilanza sanitaria attraverso un protocollo, perché può anche causare dipendenza fisica, pertanto nell’assunzione devono essere adottate tutte le precauzioni necessarie. Viene somministrato dietro le opportune prescrizioni nei SerT che sono servizi pubblici del Servizio Sanitario Nazionale dedicati alla cura, prevenzione e riabilitazione delle persone che hanno problemi conseguenti all’abuso ed alla dipendenza da sostanze stupefacenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...