I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, G. M. L., 31enne del luogo, e deferito in stato di libertà un suo familiare, per lo stesso reato.

I militari, nel corso di specifico servizio, hanno notato davanti all’abitazione della donna un’autovettura in sosta con il motore acceso e il familiare in piedi vicino al veicolo; all’arrivo dei militari, quest’ultimo è entrato repentinamente in casa, per uscire subito dopo in compagnia della 31enne.

Gli operanti hanno immediatamente controllato i due e prima di procedere alla perquisizione personale, la trentunenne ha consegnato spontaneamente un panetto di sostanza stupefacente del tipo hashish, del peso complessivo di 40 grammi, prelevandolo dall’interno degli slip, dichiarandone l’appartenenza al familiare ivi presente.

Con l’ausilio del personale femminile della Polizia Locale del Comune di Ceglie Messapica, all’uopo intervenuto, la donna è stata comunque sottoposta a perquisizione personale, con esito negativo. La successiva perquisizione estesa all’abitazione ha consentito di rinvenire, su un tavolo da lavoro, vari ritagli di cellophane di colore bianco e alcuni di colore verde, un coltello da cucina e tre accendini, il tutto ritenuto utile per il confezionamento.

Lo stupefacente e i materiali rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, la donna è stata sottoposta agli arresti domiciliari.

POTRESTI ESSERTI PERSO...