Carabinieri - Foto di repertorio
Carabinieri - Foto di repertorio

L’attività è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio ed il contrasto allo spaccio di stupefacenti.

Deferite 4 persone in stato di libertà, 5 soggetti segnalati quali assuntori di stupefacenti. Sono state effettuate 11 perquisizioni tra personali e domiciliari, 45 le auto controllate con 76 persone identificate di cui 15 di particolare interesse operativo, 12 i soggetti monitorati sottoposti a misure cautelari e di prevenzione.

I Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni e della Stazione di Ceglie Messapica hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nella città di Ceglie con l’esecuzione di posti di controllo e perquisizioni. L’attività è stata finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati contro la persona e il patrimonio, e il contrasto allo spaccio di stupefacenti, nonché al controllo della circolazione stradale sulle arterie interessate da maggior traffico per prevenire e reprimere condotte di guida che mettono in pericolo l’incolumità delle persone.

Il servizio attuato ha anche interessato le aree periferiche nonché le contrade rurali del Comune. Nell’ambito delle attività i militari hanno denunciato per il reato di ricettazione un 48enne del posto, cuoco, a seguito di perquisizione domiciliare gli è stato rinvenuto un telefono cellulare, provento di furto asportato a Ceglie Messapica al legittimo proprietario il 17 dicembre 2018. Nella circostanza al cuoco è stato rinvenuto un involucro contenente 1,5 grammi di stupefacente occultato nel comodino della camera da letto.

Un imprenditore agricolo 42enne è stato denunciato per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio, poiché nel corso di perquisizione domiciliare gli sono stati rinvenuti 14 grammi di stupefacente del tipo marijuana occultata in 3 vasetti di vetro conservati nel congelatore. Sono state deferite in stato di libertà 2 persone del luogo, in quanto occupano abusivamente una scuola rurale dismessa, ubicata in contrada Ulmo Marangi.

Nel corso del servizio sono state segnalate all’autorità amministrativa 3 persone, una residente a San Vito dei Normanni, una a Francavilla Fontana e una del luogo, trovate in possesso, a seguito di perquisizione personale e veicolare, di modiche quantità di sostanze stupefacenti; in totale sono stati rinvenuti 9 grammi tra marijuana e hashish.

Nel complesso, i Carabinieri hanno eseguito 11 perquisizioni tra personali e domiciliari, identificato 76 persone di cui 15 di particolare interesse operativo, controllato 45 autoveicoli oltre a 2 esercizi pubblici. Sono state anche controllate 12 persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione.

negrita-francavilla-fontana-11-agosto-2019

POTRESTI ESSERTI PERSO...