Via Fb l’ennesimo video segnalazione del disagio che vivono i residenti e i proprietari delle attività site in via 2 Giugno.

Di Mariagrazia Bruno

Cambiano le stagioni ma i problemi persistono. Neanche la primavera da un po’ di “sollievo” ai cittadini che risiedono o gestiscono la propria attività in via 2 Giugno. Le continue piogge di questi giorni hanno continuato a creare disagi, sottolineando come nel corso di questi anni tutti gli appelli e le segnalazioni siano finite nel fondo del dimenticatoio. O meglio nel fondo dell’enorme pozzanghera che si crea nei pressi dell’idrolavaggio.

Già nei mesi scorsi, precisamente ad ottobre, dopo l’ ennesima auto rimasta impantanata nella pozzanghera i titolari delle attività presenti nella via avevano dato voce al proprio malumore, non sortendo però nessuna risposta da parte dell’ Amministrazione.

Ieri, dopo l’ennesima “piena”, Jeannette Maria Urso, titolare della palestra JGym, ha simpaticamente girato un video in cui assieme ad alcuni atleti della palestra, dimostra come sia profonda la pozza d’acqua che si forma e che quindi crea un effettivo disagio anche ai clienti della palestra. Acqua a metà polpaccio, un po’ di marcia e step touch ( movimenti di divaricazione delle gambe) si sono trasformati in una disperata lezione di acquagym nel fango.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...