Carabinieri - Foto di repertorio
Carabinieri - Foto di repertorio

Un 29enne è accusato di resistenza a pubblico ufficiale, porto di oggetti atti ad offendere e danneggiamento.

Dopo lite in un bar con un dipendente danneggia vetrata, picchia il proprietario e aggredisce i carabinieri intervenuti. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, porto di oggetti atti ad offendere e danneggiamento S. B. 29enne di Ceglie Messapica, già noto alle forze dell’ordine. A febbraio di due anni fa fu arrestato insieme al padre per spaccio di eroina e cocaina.

I fatti che hanno portato a un nuovo arresto per il 29enne si sono verificati nella mattinata di oggi, domenica 14 luglio, nel bar Manhattan. quanto ricostruito dai carabinieri il giovane dopo una lite con un dipendente, ha danneggiato la vetrata del locale e dopo essersi procurato una spranga di legno ha aggredito il titolare, nel frattempo intervenuto.

All’arrivo dei carabinieri ha ingaggiato una colluttazione con un militare. Nella circostanza un brigadiere dell’Arma ha riportato escoriazioni ed ecchimosi alle mani giudicate. Tutti sono finiti al Pronto soccorso: il carabiniere ha riportato ferite alle mani giudicate guaribili in tre giorni, il proprietario del bar ha riportato ferite lacero contuse all’arcata sopracciliare, è stato giudicato guaribile in dieci giorni, anche il 29enne ha riportato ferite, è stato fatto medicare e sottoposto ad accertamenti alcolemici e tossicologici. Successivamente è stato trasferito presso la casa Circondariale di Brindisi.

POTRESTI ESSERTI PERSO...