Carabinieri - Foto di repertorio
Carabinieri - Foto di repertorio

Ceglie Messapica. Deve espiare 2 anni e 4 mesi di reclusione, nonché 3 mesi di arresto.

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno tratto in arresto in ottemperanza al provvedimento di espiazione di pena detentiva  a seguito di cessazione dell’affidamento in prova,  emesso dalla Procura della Repubblica presso il  Tribunale Ordinario di Brindisi, C. R. 53enne del luogo.

L’uomo è stato condannato alla pena di anni due e mesi 4 di reclusione e nonché a 3 mesi di arresto, per fatti commessi in Ceglie Messapica. (BR) nell’anno 2007. L’arrestato ha diverse condanne espiate risalenti sino al 1988 per simulazione di reato, detenzione e porto abusivo di armi, due per furto aggravato, tre per ricettazione e due per resistenza a pubblico ufficiale.

L’attuale condanna  dovrà espiarla per i reati di violazione degli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale, minaccia a pubblico ufficiale, lesione personale, ricettazione e tentato furto. Pertanto l’arrestato, concluse le formalità di rito è stato tradotto nella Casa Circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

POTRESTI ESSERTI PERSO...