Carabinieri - Foto di repertorio
Carabinieri - Foto di repertorio

Ceglie Messapica. A seguito delle continue violazioni dell’obbligo di dimora con prescrizioni, gli è stata aggravata la misura cautelare. Va agli arresti domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica hanno tratto in arresto, in esecuzione all’ordinanza di “applicazione degli arresti domiciliari”, quale aggravamento della misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, una 19enne del luogo.

Il provvedimento di aggravamento è scaturito dalle ripetute violazioni alle prescrizioni derivanti dall’obbligo di dimora rilevate dai Carabinieri e prontamente refertate all’A.G. inquirente e in particolare per non aver ottemperato all’obbligo di permanenza presso il domicilio nelle ore serali e per essere stata sorpresa, al di fuori del comune di residenza, con soggetto controindicato.

La misura cautelare alla quale la donna era stata sottoposta dall’A.G. è la conseguenza del suo arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, effettuato dai Carabinieri di Ceglie Messapica il 15.6.2018, allorquando fu trovata in possesso di 6 dosi di cocaina, per un totale di 3 grammi, più materiale per il confezionamento e 170,00 euro in banconote di piccolo taglio.

Al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria la prevenuta è stata tradotta presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

POTRESTI ESSERTI PERSO...