La Polizia di Stato di Ostuni e la Polizia Locale di Ceglie Messapica in stretta sinergia, hanno tratto in arresto nella flagranza di reato di spaccio e detenzione ai fini di spaccio un soggetto.

Nel corso dell’operazione antidroga sono state sequestrate dosi di eroina per un totale di 50 grammi. L’arrestato, G.A., classe 1974, dopo le formalità di rito è stato associato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

L’attività ha tratto le mosse da un monitoraggio di alcuni consumatori di eroina che raggiungevano l’abitazione dello spacciatore per acquistare sostanza stupefacente. Immediatamente dopo fermati e sottoposti a controllo, venivano rinvenuti indosso ai 2 tossicodipendenti 2 involucri di droga che è risultata essere eroina del peso lordo di grammi 5.

La successiva perquisizione presso l’abitazione del pusher, resa non agevole dal fatto che la stessa aveva un diffuso e ampio sistema di telecamere lungo tutto il suo perimetro, permetteva ai poliziotti ostunesi e ai vigili urbani cegliesi di recuperare altra eroina del peso di 46 grammi.

L’azione repressiva si è svolta nel Comune di Ceglie Messapica.

L’indagine è coordinata dalla Procura della Repubblica di Brindisi e ora si concentrerà nell’individuazione della filiera di approvvigionamento dello stupefacente.

POTRESTI ESSERTI PERSO...