In sella a un ciclomotore, non si ferma all’Alt dei Carabinieri, arrestato; al controllo, viene anche trovato in possesso di 2 grammi di marijuana.

I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica, a conclusione degli accertamenti, hanno tratto in arresto, per resistenza a pubblico ufficiale, un 34enne di origine nigeriana, domiciliato in Ceglie Messapica.

Nella mattinata di ieri, nel corso di un servizio preventivo finalizzato al controllo delle prescrizioni contenute nei decreti governativi riguardanti le misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19, gli operanti, percorrendo un via del centro abitato, hanno incrociato il 34enne alla guida di un ciclomotore, unitamente a un secondo uomo in corso d’identificazione, passeggero.

La pattuglia, dopo aver invano intimato l’Alt più volte, anche con dispositivi sonori, ha sorpassato il mezzo a due ruote, bloccandolo.

Una volta fermato, il passeggero è fuggito a piedi allontanandosi per le campagne limitrofe mentre il prevenuto, che ha provato a divincolare il mezzo per guadagnarsi la fuga, è stato prontamente bloccato dai militari, scesi immediatamente dall’auto di servizio.

La successiva perquisizione personale nei suoi confronti ha inoltre consentito di rinvenire 2 grammi di marijuana, occultati nel borsello, sottoposti a sequestro.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato rimesso in libertà.

TI RACCOMANDIAMO