Ceglie tra i comuni finanziati dal progetto regionale “Community Library”.

comunity library big 111117
comunity library big 111117

Ceglie e i comuni dell’alto Salento ottengono un finanziamento di 1.900.000 euro con il bando regionale “Community Library”.

Ceglie Messapica è ufficialmente nell’elenco dei progetti “Community Library” finanziati dalla Regione Puglia. Si tratta del progetto “Sistema delle biblioteche comunali dell’Alto Salento” proposto dall’aggregazione di Comuni Ostuni – Carovigno – Ceglie Messapica – San Michele Salentino – San Vito dei Normanni che ha ottenuto l’intero ammontare del finanziamento richiesto, 1.900.000,00 euro.

I comuni di Ostuni, Carovigno, Ceglie Messapica, San Michele Salentino e San Vito dei Normanni, facenti parte del Gal Alto Salento 2020, si stanno misurando da qualche tempo per la condivisione di un percorso lungo che porti ad una visione unitaria e di conseguenza a progettazioni, azioni e modelli di gestione e fruizione condivisi nel settore della cultura, della creatività, del patrimonio naturale e delle risorse turistiche. A tale scopo, hanno condiviso ancora una volta la modalità collaborativa e di sistema per la partecipazione al programma regionale SMART-IN – Community Library, Biblioteca di Comunità in maniera tale da utilizzare la cultura come leva strategica di uno sviluppo incentrato sulla produzione di ricchezza durevole, in cui le risorse pubbliche sono investite a favore del benessere collettivo e dell’occupazione.

L’intervento per il quale è stato richiesto il finanziamento riguarda opere di completamento strutturale, nonché di valorizzazione e fruizione delle biblioteche comunali facenti parte del Sistema delle Biblioteche dell’Alto Salento. In particolare l’obiettivo operativo risulta essere il completamento e il potenziamento del sistema di beni culturali bibliotecari locali al fine di elevarne il livello di fruizione e la capacità di gestione, sensibilizzando la comunità territoriale verso il proprio patrimonio culturale.
Il Sistema delle Biblioteche dell’Alto Salento intende far divenire le biblioteche cittadine coinvolte come una “agenzia della conoscenza”, uno spazio aperto sulla città che di essa vive e con essa si integra.

Un importante contributo alla realizzazione del progetto sarà offerto dall’apporto del partenariato, numerose associazioni e scuole del territorio, che attraverso appositi protocolli di intesa già stipulati metteranno a disposizione esperienza e professionalità.
Per la nostra Biblioteca “Pietro Gatti” è previsto un intervento strutturale di ampliamento, con la realizzazione di una nuova e ampia sala dedicata a bambini e famiglie. Inoltre sarà potenziato l’aspetto tecnologico e multimediale, di arredo, il patrimonio librario e i servizi e le attività.
Sarà ancora di più una biblioteca che si colloca nell’esperienza individuale come luogo quotidiano, domestico, amichevole. Una biblioteca che fa dello star bene dell’utenza e della gradevole permanenza, un punto fondamentale perché vive non tanto del bisogno informativo dei suoi utenti, ma del bisogno sociale, ludico e creativo/ricreativo. Una biblioteca che diventa sempre più luogo di incontro e di condivisione configurandosi come un “biblioteca di comunità”.
Per la nostra città si tratta di un importante obiettivo raggiunto, un primo passo concreto nelle azione di recupero dell’ultima parte di Castello acquisita. E in tale direzione continuerà il nostro impegno attraverso la partecipazione ai prossimi bandi regionale Smart – in.

Antonello Laveneziana, Assessore alla Cultura
Mariangela Leporale, Assessore al Reperimento dei Finanziamenti
Luigi Caroli, Sindaco di Ceglie Messapica

Guarda Anche