Alla 24′ stagione concertistica dell’associazione Caelium arrivano Mauro Paolo Monopoli e Giorgio Trione Bartoli

Viaggio nella musica da camera tra ‘700 e ‘900: stile galante, romanticismo viennese, contaminazione formalista e neoclassica russa. Appuntamento domenica 22 aprile 2018 alle 20.00 presso il teatro di Ceglie Messapica.

Duo Monopoli Trione Bartoli
Duo Monopoli Trione Bartoli
La Ghironda Zucchero e Cannella Ostuni 2018

Un violoncello ed un pianoforte saranno i protagonisti del prossimo appuntamento: l’Associazione Caelium invita sul palco del teatro comunale di Ceglie Messapica il violoncellista Mauro Paolo Monopoli ed il pianista Giorgio Trione Bartoli, due giovani musicisti che si sono distinti a livello nazionale ed internazionale dando lustro al nostro Paese. Proporranno un programma tutto rivolto alla scoperta della musica da camera tra ‘700 e ‘900, eseguendo musiche di Glazunov, Schubert, Boccherini, Stravinskj. Un appuntamento imperdibile in cui autentiche emozioni lasceranno l’ascoltatore senza fiato.

Appuntamento domenica 22 aprile 2018 alle 20.00 presso il teatro di Ceglie Messapica.

Programma

Alexander Glazunov (1865-1936): Chant du ménestrel, Op.71 per Violoncello e Pianoforte.

Franz Schubert (1797-1828): Sonata D. 821, l’Arpeggione per Violoncello e Pianoforte Allegro Moderato, Adagio, Allegretto.

Luigi Boccherini (1743-1805) Sonata in La maggiore (G 4) per Violoncello e Pianoforte Adagio, Allegro.

Igor F. Stravinsky (1882-1971) Suite Italienne per Violoncello e Pianoforte
Introduzione: Allegro moderato
Serenata: Larghetto
Aria: Allegro
Tarantella: Vivace
Minuetto e Finale: Moderato — Molto vivace

MAURO PAOLO MONOPOLI, violoncello

Nato nel Giugno del 2000, inizia lo studio del violoncello all’età di 5 anni e si iscrive al Conservatorio di Bari. Nel 2010 è selezionato per prendere parte come attore e violoncellista alla produzione della Fiction per la Rai “Una musica silenziosa”, recitando accanto ad attori come U. Pagliai e F. Cavallin e suonando, in una delle scene del film, il Preludio dalla Prima Suite per violoncello solo di J. S. Bach. Nel 2015 debutta come solista nel concerto per violoncello e orchestra 1925 di Nino Rota. Premiato per meriti artistici in campo internazionale con la Medaglia al merito della Camera dei Deputati conferitagli il 22 Giugno 2016 dal Presidente della Camera dei Deputati. Prize winner al X Tchaikovsky International Competition for young musicians (il più importante Concorso al mondo per giovani violoncellisti). Unico musicista italiano premiato nella storia del Concorso. Secondo Premio Assoluto al “Tournoi International de Musique de Paris” (TIM Competition), senza limiti di età. E’ stato il più giovane studente ammesso all’Accademia della Fondazione Stauffer di Cremona con il plauso del Maestro Rocco Filippini per le straordinarie capacità musicali e tecniche a soli 13 anni. A Settembre 2017 si è esibito nel Festival delle musica Russa “Oci ciornie” in un concerto per violoncello e orchestra sotto la direzione del Maestro V. Vorona, a fianco di star internazionali quali A. Ramm, S. Kravchenko e altri grandi musicisti. Ha frequentato Masterclass con prestigiosi Maestri quali, I. Monighetti, A. Meneses, G. Gnocchi, K. Rodin, M. Brunello e M. Kliegel. Prosegue gli studi con R. Filippini e G. Gnocchi.

GIORGIO TRIONE BARTOLI, pianoforte

È nato a Trani nel 1996. Frequenta il 10° anno di pianoforte presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari sotto la guida del M° P. Iannone. Numerosi i premi vinti tra cui: 2° premio al “Young pianist of the North” International Piano Competition, Newcastle-upon-Tyne (Inghilterra); 1° Premio al 19th International Chopin International Piano Competition, Szafarnia (Polonia); 1°Premio all’ Enschede Internatinal Piano Competition (Paesi Bassi); 1° Premio al “città di Caserta” International Piano Competiton; finalista per il prestigioso “Astana Piano Passion” (Kazakhstan); vincitore del Premio delle Arti nel 2013; Vincitore dell’ “A. Napolitano” International Piano Competition; è stato uno dei 6 semifinalisti del prestigioso Cleveland International Piano Competition, 2015; 1° premio al Paris Grand Prize Virtuoso International Piano Competition, 2015. 1st prize al “premio F. Moscato” international piano competition di Airola. A 13 anni ha suonato il concerto di Beethoven op. 37 n. 3 con l’Orchestra del Conservatorio di Bari per poi debuttare al Teatro Petruzzelli diretto dal M° M. Angius con il concerto n. 1 di Liszt. Ha suonato con l’Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau diretta dal M° O. Balan, con l’Astana Symphony orchestra diretta dal M° Y. Dautov, con l’orchestra “Duchi d’Acquaviva” diretta dal M° D. Rouits. Ha suonato, inoltre, il concerto n.1 di Liszt con l’orchestra dello stato del Messico diretta da E. Batiz a Toluca e a Città del Messico. Ad Agosto 2016 vince il 5th prize allo storico Ettlingen international piano competition in Germania e poco dopo risulta finalista del prestigioso Busoni international piano competition, nel 2017.

Potrebbe interessarti
Guarda Anche