Domenica 10 febbraio, ore 17.30, al Teatro Comunale di Ceglie Messapica, per la rassegna di teatro per famiglie Il Posto delle Favole, in scena Zanna Bianca con Luigi D’Elia.

È il richiamo della grande foresta, per incontrare chi della foresta fa parte.
Un racconto che morde, a volte corre veloce sulla neve, altre volte si raccoglie intorno al fuoco.

Un viaggio nella natura selvaggia quello che Luigi D’Elia porterà in scena nello spettacolo “Zanna bianca”, in programma domenica 10 febbraio alle ore 17.30 presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica, per la rassegna di teatro per famiglie Il Posto delle Favole, promossa da Armamaxa/PagineBiancheTeatro con il sostegno della Fondazione Puglia e dell’Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica.

Luigi D’Elia e Francesco Niccolini tornano nel luogo che amano di più, la grande foresta. Ma se cinque anni fa l’avevano raccontata con gli occhi di un bambino meravigliato e di un nonno esperto e silenzioso, questa volta rinunciano agli esseri umani e alle loro parole, per incontrare chi della foresta fa parte come le sue ombre, il muschio, l’ossigeno: i lupi.

Questo è uno spettacolo che ha gli occhi di un lupo, da quando cucciolo per la prima volta scopre il mondo fuori dalla tana a quando fa esperienza della vita, della morte, della notte, dell’uomo, fino all’incontro più strano e misterioso: un ululato sconosciuto, nella notte. E da lì non si torna più indietro. Un omaggio selvaggio e passionale che arriva dopo dieci anni di racconto della natura, a Jack London, ai lupi, al Grande Nord e all’antica e ancestrale infanzia del mondo.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...