mood latino

E’ uscito ieri “Mood Latino” un singolo dai sapori e ritmi estivi che racconta di un amore finito a firma del giovane cantautore Marco Epicoco

Di Mariagrazia Bruno

E’ uscito ieri “Mood Latino” il singolo dai sapori estivi di Hype, nome d’arte di Marco Epicoco. Ne ha fatta di strada il “piccolo” Marco da quando a dodici anni ha calcato il palco di ‘Ti lascio una canzone’. Da quell’esperienza un crescendo di concorsi e manifestazioni e tanta scrittura chiuso nella sua stanza con il suo pianoforte raccontando storie d’amore vissuto e descrivendo le emozioni ad esso riconducibili. “Sono un ottimo osservatore e mi piace raccontare storie vere attraverso la musica- racconta Marco. Non ho mai avuto un piano B nella mia vita, sin da piccolo mi son detto “voglio fare musica per il tutto il resto della mia vita”. E io sono questo, un semplice ragazzo che sogna di fare musica come tanti altri ragazzi. Ho tanto da dire ma ancora tanto da imparare”

Marco Epicoco, dopo tutte le meravigliose esperienze che lo hanno visto protagonista, ha scelto di calcare le scene con il nome di Hype. ” Hype- ci racconta Marco- ha un significato preciso; vuol dire ‘attesa’ e l’ho scelto perché io voglio sempre creare hype,un po’ di suspense nella gente prima di far uscire un pezzo. Sono una persona che non ama dare certezze, ma che ama creare attese, ecco il significato del mio nome”.

marco epicocohype“Mood Latino”, è uscito ieri (3 luglio) ed è statto prodotto da Giacomo Pisanello, mixato da Andrea Germinario per AGR Studio, con alla chitarra Stefano Scuro. “Questa canzone è nata lo scorso agosto- racconta Hype- e parla di ua ragazza con la quale sono stato fidanzato 3 mesi”.
Una canzone autobiografica che racconta le delusioni e un amore di un ragazzo appena diciottenne pronto comunque, nonostante la delusione a reagire in maniera positiva. “Nel testo c’è unna frase che fa capire che la ragazza a cui è dedicata la canzone non riserva le giuste attenzioni al ragazzo che la ama (Ti ho scritto ieri sera ma non mi hai risposto), ma lui comunque è sempre lì (Se ti piace puoi ballare qui con me) perchè nella vita è vero che bisogna andare avanti ma non è bello ‘mandare a quel paese’ la gente che ami o a cui vuoi bene”.

La produzione del video che accompagna il singolo, girata tra casa dello stesso Marco, la Ciclovia dell’Acquedotto e Villanova, è di Fabrizio Suma e Francesco Biasi. Quest’ultimo per il singolo di Hype ha creato anche una challenge con una sequenza di passi pensata per tutti ballerini e non, per poter condividere il mood latino di Marco.  Nel video hanno partecipato alcuni danzatori del “centro studio danza ART MOVE” : Giulia Petti, Viviana Santoro, Maria Pia Taurino, Maria Francesca Taurino.

TI RACCOMANDIAMO