Consiglio Comunale, approvato il regolamento per l’incentivo alla nuove attività del centro storico

Il consiglio comunale di Ceglie Messapica ha dato il via libera all'incentivo per la realizzazione ed apertura di nuove attività commerciali nel centro storico.

Consiglio comunale ceglie messapica
Consiglio comunale ceglie messapica

Il consiglio comunale di Ceglie Messapica ha dato il via libera all’incentivo per la realizzazione ed apertura di nuove attività commerciali nel centro storico. Nella giornata di ieri 10 aprile 2018, l’amministrazione guidata dal sindaco Luigi Caroli, ha approvato con undici voti favorevoli e tre astenuti il regolamento che sarà possibile consultare sia sul sito istituzionale che tramite gli uffici preposti a palazzo di Città. Il regolamento prevende l’apertura di nuove attività nel centro storico della Città della Gastronomia ed incentivi agli esercizi commerciali già presenti.

Soddisfazione da parte del movimento civico Democrazia Cegliese: “Quelli che il consiglio comunale ha approvato oggi, sono due regolamenti fortemente voluti dalla nostra compagine amministrativa e dal nostro movimento – ha sottolineato il consigliere Giovanni Gianfreda – il primo riguarda in parole povere, la defiscalizzazione su tutto il territorio comunale (non pagamento delle tasse comunali e pagamento del 50% degli oneri di urbanizzazione per i locali). La vera novità però riguarda l’apertura di nuove attività nel centro storico di Ceglie Messapica, perché oltre ad avere gli incentivi precedentemente elencati, i nuovi esercenti potranno beneficiare di finanziamenti ed incentivi per l’apertura della nuova attività da parte del Comune”.

Dall’opposizione invece sono stati presentati otto emendamenti da parte del consigliere Domenico Convertino, bocciati dalla maggioranza, a proposito di questo il consigliere ha dichiarato: “Mi sono sostituito a quello che avrebbe dovuto fare quest’amministrazione, ovvero quello di sentire i cittadini su questo regolamento. Mi sono impegnato in maniera informale con le associazioni ed ho presentato questi emendamenti, bocciati dall’amministrazione perché presentati dal consigliere Convertino, questo regolamento come detto in precedenza nasce “monco”, l’ho fatto presente in commissione ma non mi è stata data ragione”.

Guarda Anche