amministrative

A pochi giorni dalla presentazione delle liste ufficiali per le elezioni, accordi e rotture animano il panorama politico cegliese

Avevamo preannunciato qualche ora fa il ritiro dell’Avv. Gasparro dalle prossime elezioni (https://www.ceglienotizie.net/news/2020/08/19/a-ceglie-in-pista-il-valzer-delle-amministrative-2020-ecco-il-punto/ ) e non è tardato ad arrivare il suo comunicato stampa in merito. “Non sarò partecipe a questa competizione elettorale. Avevo messo in campo il mio entusiasmo e le mie competenze. Credevo, ingenuamente, che fosse possibile aggregare carlo gasparrocon serenità e intorno ad un progetto unitario. Avevo fatto un passo indietro rispetto alla mia candidatura a sindaco, convinto che si trattasse di un passo avanti per la mia città. Ho sempre pensato che le idee venissero prima delle persone. Mi sono sbagliato e devo fare pubblica ammenda. Ho letto più di qualche commento su Facebook che parlava di totale impazzimento nella politica locale. Non posso che dare ragione a chi ha scritto questo. Amo Ceglie, è la mia città ed ad essa dedicherò sempre il mio cuore e le mie energie intellettuali e fisiche negli anni che verranno. Stando però da fuori a questa campagna elettorale che assume i contorni di una bolgia. Vi ringrazio tutti, uno per uno. Faccio il mio in bocca al lupo a tutti, indistintamente, ed a Giusy Resta. Possa Ceglie avere un futuro radioso e lontano da rancori ed odi personali“.

Non tarda ad arrivare la risposta della candidata Sindaco Giusy Resta che sottolinea in un suo comunicato la volontà di andare avanti nel percorso elettorale. “Dopo il mio intervento chiarificatore teso a sottolineare che sono una donna libera e senza padrini, le contraddizioni vengono a galla. Appare chiaro che il mio progetto inizia a destabilizzare ed Giusy Restaè partita la guerra ai fianchi. Ma non indietreggio di un passo e vado avanti per la mia strada, per la realizzazione del progetto Rosa Verde che giorno dopo giorno trova consensi. Mi preme ribadire che la mia è una candidatura aperta al civismo. Non ho fatto ne farò accordi con sigle di partite e Rocco Marrazza entra in coalizione con la lista “ Noi con Resta Sindaco” condividendo questa premessa di apertura al civismo. Da quando Carlo Gasparro ha aderito alla coalizione “Rosa Verde” ha sempre condiviso tutte le scelte fatte come anche l’apertura alla lista civica Noi con Resta Sindaco. Per cui non capisco, ma posso intuire, il suo dichiarato disimpegno. Se c’è impazzimento, come Carlo afferma, non ci appartiene e non comprendo pertanto il suo gettare la spugna. Il nostro è e rimane un progetto basato sulle idee e non sulle persone tanto che ho da subito allontanato tentativi d’ inquinamento di ogni genere. Ci dispiace deludere le aspettative dei nostri detrattori, ma noi a differenza non abbiamo la necessità di nasconderci dietro profili fake o ghost writer e possiamo tranquillamente procedere attraverso mezzi leciti, onorevoli e dignitosi ad informare i nostri cittadini senza scadere nell’offesa o nella falsità dell’informazione”.

 

TI RACCOMANDIAMO