I cegliesi al voto per scegliere il nuovo sindaco, nel turno di ballottaggio si contendono la fascia di primo cittadino: Angelo Palmisano e Giusy Resta.

Affluenza alle 12.00 nella “Città della Gastronomia” fissata al 10,21%, in calo rispetto al primo turno di 15 giorni fa, quando alle 12.00 votarono il 13,43%. Nella mattinata odierna si sono recati alle urne, i due candidati Angelo Palmisano e Giusy Resta si sono recati al voto presso le proprie sezioni.

Domenica 4 (dalle 7 alle 23) e lunedì 5 ottobre 2020 (dalle 7 alle 15) i cittadini di Ceglie Messapica saranno chiamati al voto: si ritorna alle urne dopo 15 giorni per il ballottaggio tra i due candidati alla carica di primo cittadino che nel primo turno avevano ottenuto le percentuali più alte. Si sceglierà quindi tra Angelo Palmisano e Giusy Resta.

L’elettore deve presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera, l’ha smarrita o chi ha riempito nella stessa tutti i riquadri elettorali può richiederla all’ufficio elettorale del comune.

La scheda per l’elezione del Sindaco è di colore azzurro e reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di Sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, sotto al quale sono riportati i contrassegni della lista o della coalizione di liste con cui il candidato è collegato. Ciascun elettore può votare solo per un candidato alla carica di Sindaco tracciando un segno sul relativo rettangolo.

Seggi elettorali
22 le Sezioni che ospiteranno i Seggi Elettorali:
– Scuola Elementare “Giovanni XXIII” (via Martina) : sezioni 6- 7- 8- 9- 11
– Scuola Elementare “San Giovanni Bosco” (via Francavilla): sezioni 12- 14- 15- 16- 17- 18- 22
-Scuola Media “Giovanni Pascoli” (via Salerno): sezioni 1- 2- 3- 4- 5- 10- 13- 19- 20- 21

Norme anti contagio da Covid-19:

Al fine di prevenire il rischio di contagio da COVID-19 e contemporaneamente garantire il regolare svolgimento del procedimento elettorale, le consultazioni elettorali per il turno di ballottaggio, dovranno svolgersi nel rispetto delle modalità operative e precauzionali di cui ai protocolli sanitari e di sicurezza adottati dal Governo.

Pertanto, gli elettori nell’esercizio del diritto di voto sono chiamati ad osservare in maniera scrupolosa le indicazioni formulate circa le misure di prevenzione dal rischio COVID-19 ed in particolare:

evitare di uscire di casa e recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37,5°C;

non recarsi al seggio se negli ultimi 14 giorni si è stati in quarantena o isolamento domiciliare;

non recarsi al seggio se negli ultimi 14 giorni si è stati in contatto con persone positive;

evitare in ogni modo assembramenti o affollamenti e rispettare sempre la distanza di un metro dalle altre persone anche nelle aree di attesa all’esterno degli edifici adibiti a sezioni elettorali;

rispettare i percorsi dedicati e distinti di ingresso e uscita dalle sezioni elettorali chiaramente identificati con opportuna segnaletica, attenendosi alle indicazioni che verranno impartite dal personale incaricato dal Comune presente all’esterno e all’interno dei plessi dove sono ubicati i seggi elettorali;

indossare e mantenere la mascherina chirurgica prima di accedere alle aree esterne di attesa e all’interno del seggio elettorale;

rispettare la distanza di due metri, nella sezione elettorale, al momento dell’identificazione da parte del Presidente del seggio e rimuovere la mascherina limitatamente al tempo occorrente per il riconoscimento;

igienizzare le mani con gel idroalcolico messo a disposizione in prossimità della sezione prima della consegna delle schede e della matita per il voto, sia dopo le operazioni di voto.

TI RACCOMANDIAMO