Basket: La Nuova Petrolmenga Ceglie al secondo stop consecutivo

Dopo la battuta d’arresto contro il Monteroni purtroppo non tarda ad arrivare un’altra sconfitta. Ad Altamura vincono i padroni di casa; 86-67 il risultato.

basket2345
basket2345

Di Mariagrazia Bruno.

Ceglie nella ventottesima giornata di campionato di serie C esce sconfitta dal parquet della Libertas Altamura. Alla vigilia del match un solo imperativo era stato chiesto a Djukic e ai suoi ragazzi: vincere; il campionato regolare è quasi agli sgoccioli e purtroppo, per le restanti due partite non potranno essere concessi ulteriori passi falsi a chi ha vissuto, quasi interamente, la stagione da capolista.

E’ partito bene il Ceglie piazzando subito un mini break di 6-0 a danno dei padroni di casa, vantaggio che per giunta è riuscito a mantenere fino ad 1:30 dal suono della prima sirena, quando Barozzi, sul 19-21, ha aperto la pista ai compagni che hanno ribaltato subito il risultato. E’ Monacelli a chiudere la prima frazione di gioco sul 25-22.
Il secondo minitempo ha visto, per i primi minuti, i padroni di casa dare il via al primo allungo sulla capolista nonostante il vano tentativo di Greco di tenere a galla i suoi; la Petrolmenga è sotto di 7 quando sono trascorsi solamente tre minuti di gioco (35-28). Pacifico, Bosnjak e Rotundo, provando il tutto per tutto, e riescono a spingere il Ceglie fuori dalle sabbie mobili in cui stava sprofondando riportandolo in vantaggio, ma Barozzi, che non si è lasciato trovare impreparato, ha mandato le squadre alla pausa lunga sul 43-44.

Al ritorno sul parquet i padroni di casa, scesi in campo con il sangue agli occhi e pronti a difendere a tutti i costi la quarta posizione in classifica, provano a spingere sull’acceleratore: Biagini e Vukovic sono gli autori del + 10 sulla capolista Ceglie che ormai sembra solo la brutta copia di quella vista fino alla ventiseiesima giornata di campionato. Dusel e Pacifico provano a sbloccare il tabellone riuscendo a rosicchiare punti, ma Radovic manda tutti all’ultima frazione di gara sul 64-57.
Dieci, sono quindi, i minuti che separano il Ceglie dal primo match da vincere per la conquista matematica del primo posto. Bosnjak, Rotundo e Dusels riescono a portare la Nuova Petrolmenga a soli 3 punti dai biancorossi, proprio nell’esatto momento in cui il Monopoli cede il passo al Mola. Il Ceglie, seppur con in tasca la certezza del primato in classifica conservato,che deve adesso spingere e ribaltare il risultato a proprio favore, si attorciglia su se stessa e si concede fin troppi errori al tiro. Spentasi ormai la luce, è Libertas Altamura Show con Vukovic , Barozzi e Radovic che colpiscono la retina da ogni direzione. La partita termina con i due tiri liberi del cegliese Curri; 86-67 è il risultato finale della gara.

Ora alla formazione messapica restano solamente due giorni per raccogliere le idee e soprattutto per recuperare l’orgoglio e la tenacia che l’hanno sempre contraddistinta. Servono obbligatoriamente i quattro i punti in palio per accedere direttamente all’ interzona senza incappare nei play off che, da sempre, sono un terno al lotto. Attualmente le prime tre compagini del girone (Ceglie, Monopoli e Corato) hanno 44 punti in classifica ma, il Ceglie ha dalla sua gli scontri diretti che le valgono ancora il primato in classifica. Proprio in vista dell’ultima giornata di campionato, che prevende il big match Corato-Monopoli, per la Nuova Petrolmenga Ceglie è vietato sbagliare sia mercoledì in casa contro Francavilla che a Ruvo, nell’ultima della stagione, quando si scoprirà chi tra le tre compagini è riuscita a laurearsi regina del girone

Guarda Anche
Scelti Per Te