L’iniziativa della guida ambientale escursionistica Vincenzo Intermite ha fatto registrare il tutto esaurito; si pensa già ad un bis

Di Mariagrazia Bruno

Buona la prima, è il caso di dirlo, per Vincenzo ‘Cenzo’ Intermite che ieri con la sua “Autunno a Montevecchio” ha fatto registrare sold-out. Una passeggiata, rigorosamente lenta tra le meraviglie della natura il tutto condito con la voce narrante dello stesso Cenzo.

Un cammino su e giù per la Murgia Messapica alla ricerca di quello che rende il nostro territorio così accattivante; suoni, colori e profumi tra i tratturi rurali hanno fatto da sfondo al magnifico paesaggio della nostra terra, perfetto trait d’union tra il Salento e la Murgia, tra la Valle d’Itria e i due mari.

I partecipanti si sono ritrovati alle 8:30 per poi partire (distanziamento e mascherina obbligatori) alla scoperta del nostro territorio; quattro ore intense, passando dall’asfalto al terreno sterrato, per un percorso di circa 8 chilometri, con un un solo imperativo: telefoni rigorosamente spenti o quanto meno senza suoneria sia per godersi l’esperienza, sia per immergersi totalmente nella natura tra le contrade di Lamarina, Montevecchio, Montevicoli, lo Jazzo e Giancamise.

“La giornata è andata benissimo- commenta Vincenzo Intermite. C’erano molti cegliesi ma anche tanta gente di altri Comuni del circondario e qualcuno anche di altre Province. Durante la nostra passeggiata mi sono soffermato sullo spiegare quello che ci circonda: gli alberi, i tratturi, le specchie, le arterie rurali, tutto quello che custodisce la nostra storia e la nostra tradizione”.

Data la buona riuscita del primo appuntamento, Su Facebook Vincenzo ha lanciato l’invito a tenere d’occhio la sua pagina. Presto potrebbe arrivare la data per il secondo appuntamento di questo cammino lento a contatto con la natura. Restiamo connessi e non facciamocelo sfuggire.

 

TI RACCOMANDIAMO