squadra
squadra
La Ghironda Zucchero e Cannella Ostuni 2018

La formazione di Coach Djukic, ormai sempre più ancorata alla prima posizione in classifica, proverà a mettere lo sgambetto agli ostunesi reduci da una pesante sconfitta sul parquet di Monopoli.

Di Mariagrazia Bruno.

Quella di domenica 11 febbraio non sarà una partita qualsiasi, sarà ‘la partita’: il derby tra la Cestistica Ostuni e la Nuova Petrolmenga Ceglie. Stessi colori sociali, il giallo e il blu, e una rivalità sportiva che vede le sue origini negli albori della pallacanestro e del calcio giocati nelle città. Una partita ricca di attese e aspettative ma, da sempre vissuta in un clima di festa e giocosità.

I particolari nel Video Servizio

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=_s30FXLleC8]

Ceglie arriverà al Pala Gentile di Ostuni con un bagaglio di 14 vittorie consecutive che le valgono il primo posto in solitaria in classifica, Ostuni invece, sesta, è vittima del pesante stop di domenica scorsa sul parquet di Monopoli. Tra le fila della formazione messapica, oltre ai soliti Bosnjak e Dusels, non tardano ad arrivare prestazioni sorprendenti anche da parte di Martignago, Pandolfi, Greco e Rotundo, nonché quella dei due cegliesi Curri e Ciracì, che ogni domenica se chiamati in causa onorano al meglio la maglia gialloblu. Contro la Cestistica, finalmente, sarà a disposizione anche il Capitano messapico Argentiero, che dopo qualche partita di stop è pronto a ritornare sul parquet e ad aiutare i compagni. Una panchina lunga, quindi, quella del Ceglie, che permetterebbe a coach Djukic una varia serie di rotazioni in campo capaci di mandare in confusione ogni avversario.

All’andata il match se l’era aggiudicato l’Ostuni allenato solamente da un giorno da coach Coco Romano, vecchia conoscenza anche del Ceglie Basket; dopo una partita quasi interamente condotta dai messapici, l’Ostuni aveva saputo con freddezza portare via i due punti ai padroni di casa grazie alla bella performance di Kasongo e Laquintana.
Da allora nessun passo falso per la formazione di Djukic che ha inserito la quinta e prosegue domenica dopo domenica verso un unico obiettivo: portare a casa i due punti in palio di ogni partita.

Settimana, come al solito, ricca di allenamenti per i ragazzi cegliesi: testa bassa, lavoro sodo e concentrazione alle stelle senza farsi prendere troppo dall’enfasi del derby. “Il nostro pensiero dall’inizio della stagione è sempre lo stesso: l’avversario successivo per noi è sempre il più difficile da affrontare. Il derby – sostiene il coach messapico- per noi è una partita che ha due punti in palio come tutte le altre; la nostra squadra ha un carattere forte, non si arrende mai e ha sempre trovato il modo di superare ogni ostacolo”.
Arbitreranno la gara di domenica i signori Galluzzo di Brindisi e Marseglia di Mesagne.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO