La Nuova Petrolmenga Ceglie vince il derby della Valle D’Itria.

La formazione di coach Djukic, archiviato lo stop in casa Ostuni, torna a sorridere. Conquistati i due punti contro la Valle d'Itria Martina Basket. 78-59 il risultato finale.

basket4
basket4

Di Mariagrazia Bruno.

A solo una settimana di distanza dalla brutta sconfitta in casa della Cestistica Ostuni, la compagine messapica riprende quello che era stato il suo ritmo di marcia e, grazie ai due punti messi in saccoccia, mantiene ben salda la prima posizione in classifica.
Quelli conquistati contro il Basket Martina sono, al di là del primato in classifica, due punti importantissimi che fanno bene all’umore; una specie di “ritorno al passato” per la formazione di coach Djukic che proprio contro il Martina, il 5 novembre durante il girone di andata, diede il via al filotto di vittorie, ben quattordici, che le valgono la testa della classifica.

Contro il Martina è sembrata una passeggiata. Pandolfi e Dusels hanno fatto ubriacare sin dai primi minuti la difesa del Martina, portando il Ceglie subito in vantaggio (8-2). La Valle d’Itria, seppur fanalino di coda di questo campionato, ha provato a tirare fuori gli artigli ed è riuscita a rosicchiare punti (10-10). Capitan Argentiero, ormai rientrato in pieno ritmo dopo il lungo stop dei mesi scorsi, ha trascinato i suoi all’allungo; alla pausa lunga il Ceglie, nonostante qualche errorino dalla media e lunga distanza, va nello spogliatoio con un vantaggio di tredici punti (40-33).

Al ritorno sul parquet Ceglie riparte bene (44-35), ma nelle fila della Valle d’Itria Basket Martina entra in scena Prete che prova la rimonta (44-40) e mette a segno ben 9 dei 14 punti portati a casa dai martinesi nella terza frazione di gioco. Gli ultimi dieci minuti di partita, vedono il Ceglie ripartire in quinta con Greco e Pandolfi che muovono il tabellone, e con tra le fila avversarie un Valentini e un mai domo Prete che non mollano e mordono le caviglie dei gialloblù (59-50). Agli uomini del presidente Allegretti non rimane che sigillare il vantaggio e di mettere al sicuro i due punti: Rotundo se ne fa carico spingendo al massimo sull’acceleratore e servendo con un fantastico assist il canestro che ha sancito il massimo vantaggio per i padroni di casa (+19) messo a referto dal baby Gentile. Al Palasport 2006 è di nuovo festa. Il risultato sul tabellone è di 78-59, Ceglie vince e mantiene ancora il ruolo di capolista.

N.P. Ceglie: Argentiero 4, Ciracì, Pacifico 11, Martignago 13, Pandolfi 13, Dusels 16, Rotundo 12, Greco 5, Curri, Gentile 4, Bosnjak n.e, Vitaale n.e.

V.I.B. Martina: Agrusta 4, Prete 28, Argento 18, Cassano, Valentini 5, Caroli, Terrulli 3, Matic 1, Agrusta n.e, Buzuja.

Potrebbe interessarti
Guarda Anche