Nuova Petrolmenga Ceglie: battuto anche il Taranto.

Sabato, nell’anticipo della ventiseiesima giornata di campionato, la compagine cegliese si è imposta sui tarantini con il risultato di 75-86.

taranto
taranto

Sabato, nell’anticipo della ventiseiesima giornata di campionato, la compagine cegliese si è imposta sui tarantini con il risultato di 75-86.

Di Mariagrazia Bruno.

E’ inarrestabile la corsa della Nuova Petrolmenga Ceglie che miete l’ennesima vittima. Sabato, nell’anticipo della ventiseiesima giornata di campionato, la formazione di coach Djukic ha dato ancora una volta la prova di essere il vero e proprio nemico da abbattere per ogni formazione del girone: vittima sacrificale della giornata il Cus Jonico Taranto di coach Caricasole.

La partita è iniziata con il Ceglie che ha provato a spingere subito sull’acceleratore (8-13) e con un Taranto che, da buon padrone di casa, ci tiene a non fare solo la comparsa in campo e che prova subito ad accorciare le distanze (17-19). Djukic però, da buon traghettatore, individua la rotta giusta e incanala i suoi portandoli nel secondo quarto ad aumentare il gap dalla formazione ionica (+20) che rimarrà invariato fino al suono della sirena che manda le squadre negli spogliatoi per la pausa lunga.
Al ritorno sul parquet la situazione non cambia: la Petrolmenga Ceglie è sempre più padrona della partita e riesce a mantenere il risultato a proprio favore per tutti e dieci i minuti della terza frazione di gioco (49-67). Il Taranto nell’ultimo mini tempo, però, prova a tirar fuori l’orgoglio e inizia a rosicchiare punti che gli permettono di ridurre la distanza dalla capolista (62-69), ma spetta a Pandolfi dare il là per la cavalcata trionfale verso il suono della sirena.

Nulla da temere, dunque, per la formazione messapica che mette il sigillo sulla sua ventiduesima vittoria stagionale, e che si conferma capolista indiscussa del girone con solo 4 sconfitte dal 23 settembre.

Da segnalare la stratosferica prestazione del numero tre giallo blu: Bosnjak chiude la partita con 31 punti a referto, 12 rimbalzi, 1 palla recuperata e 3 falli subiti; chiudono in doppia cifra anche Dusels e Greco (per lui anche 7 rimbalzi e 4 assist).

Cus Jonico Taranto: Veccari 14, Fanelli 18, Giovara 20, Fernandez 19, Gonzalez 1, Caldarola, Alberti ne, Mattei ne, Mastropasqua 3, Montanaro. All: Caricasole.

Nuova Petrolmenga Ceglie 2001: Bosnjak 31, Ciracì 6, Martignago 2, Greco 13, Argentiero, Dusels 17, Pandolfi 8, Curri, Rorundo 9, Gentile ne, Palma ne. All: Djukic.

Parziali: 17-25, 34-52, 49-67, 75-86.

Guarda Anche
Scelti Per Te