comune Ceglie Messapica
comune Ceglie Messapica
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Salta la commissione dei capigruppo e l’opposizione scrive al Prefetto.

I sottoscritti Giusy Resta, Giuseppe Argentiero, Pietro Piccoli, Giovanni Gianfreda, Isabella Vitale, Pasquale Santoro, Consiglieri Comunali del Comune di Ceglie Messapica, con la presente lamentano e denunciano il grave comportamento messo in atto nei loro confronti, quali rappresentanti delle istituzioni, da parte dell’Amministrazione Comunale.

Si evidenzia quanto segue:

– in data 24/02/2021 si riceveva avviso di convocazione della Conferenza dei capigruppo per il giorno 26/02/2021 alle ore13,00 per discutere l’o.d.g. del prossimo consiglio comunale;

– come da convocazione gli scriventi si recavano regolarmente presso la sede comunale, luogo indicato per lo svolgimento della stessa conferenza;

– trascorsi gli “accademici” 15 minuti, si presentava il segretario comunale, dott. Maggiore, riferendo con un evidente imbarazzo, mentre interloquiva telefonicamente con il presidente Ricci, che la seduta “era per lunedì”. Basiti e alquanto irritati chiedevamo che la seduta fosse regolarmente tenuta. Il segretario, sempre in contatto telefonico con il Presidente Ricci, forniva una nuova quanto imbarazzante versione: “Il presidente sta operando e poi non ci sono nemmeno i consiglieri di maggioranza”.

– Alla nostra richiesta di aprire ugualmente la seduta, come da Regolamento, il segretario, sempre in contatto telefonico con Ricci, non riteneva opportuno procedere allo svolgimento della conferenza.

E’ doveroso rimarcare che quanto sopra denunciato non costituisce l’unico episodio al limite dell’abuso di potere.
Si segnala, infatti, che in data 16 febbraio c.a. lo stesso Presidente del consiglio comunale riteneva, in modo arbitrario ed assurdo, che la formulazione dell’oggetto di una nostra richiesta di consiglio comunale monotematico presentata in data 02 febbraio c.a., fosse non circostanziata. Pertanto in maniera illegittima non convocava il consiglio comunale.

Con la presente, si chiede a S.E. Ill.ma un intervento autorevole al fine di ripristinare i principi di democrazia e di rispetto istituzionale che sono venuti meno.