Scadranno il prossimo 31 gennaio i termini per l’iscrizione alla seconda edizione 2023 del Premio Letterario Nazionale “Città di Ceglie Messapica” indetto dalla locale Amministrazione comunale. Un’occasione d’incontro, di riflessione e di approfondimento su importanti temi-guida del pensiero, ogni anno diversi, a partire dalla narrativa, filosofia, musica e arti per approdare alle tematiche legate alla religione, multiculturalità e altri settori del sapere. Il Comune di Ceglie Messapica ha pubblicato il bando per partecipare al Premio che sarà assegnato ad opere letterarie edite nell’ambito del tema oggetto dell’anno. Vi potranno partecipare tutti i cittadini italiani e stranieri che abbiano compiuto il diciottesimo anno d’età alla data di scadenza del bando (fissata, appunto, al 31 gennaio prossimo).

La prima edizione del Premio fu vinta da Graziano Gala, con il suo “Sangue di Giuda” (Minimum Fax), il quale fu premiato nel corso di una suggestiva cerimonia svoltasi presso il Castello Ducale di Ceglie Messapica, alla presenza – tra gli altri – del sindaco di Ceglie Angelo Palmisano, dell’assessore alla Cultura Antonello Laveneziana, del consigliere regionale Luigi Caroli, di Monsignor Gianfranco Gallone, Nunzio Apostolico in Zambia e con i finalisti Navid Carucci con La luce di Akbar, il romanzo dell’Impero Moghul (la Lepre edizioni), Omar Di Monopoli con Brucia l’aria (Feltrinelli) e Andrea Donaera Lei che non tocca mai  terra (NN editore).

Per l’edizione 2023, il premio sarà conferito ad un’opera di narrativa noir, giallo o thriller. I premi speciali sono, invece, a tema libero.

Nella prima settimana di agosto 2023 si terrà la cerimonia di consegna del Premio Letterario Nazionale “Città di Ceglie Messapica”.

L’opera che ottiene il maggior numero di voti dalla Giuria sarà proclamata vincitrice del Premio Letterario Nazionale “Città di Ceglie Messapica” e all’autore verrà consegnato il premio consistente in euro 5000.

Saranno assegnati, inoltre, con la collaborazione di partners e sponsors, quattro Premi Speciali:

  • 2000 euro alla sezione “Parola al femminile” a un’opera di un’autrice italiana o straniera;
  • 1000 euro alla sezione “Giovani” under 30 riferito a libri editi e/o a manoscritti mai pubblicati su siti internet. In caso di vittoria di un inedito, il manoscritto sarà pubblicato da Edizioni Radici Future.
  • 500 euro alla sezione “Narrativa per ragazzi”.

Premio Ippocrate. Il premio, dal tema “Sulla Sindrome Post Covid”, riguarda gli operatori sanitari che si sono interessati de funditus della materia. La pubblicazione scientifica che verrà dichiarata vincitrice sarà pubblicata su una rivista specializzata, riceverà una medaglia celebrativa in argento  e le “chiavi” della città di Ceglie Messapica. Il premio sarà giudicato da una apposita sottocommissione costituita da tre specialisti della materia.

Chi sarà il vincitore della seconda edizione del “Premio Letterario Nazionale “Città di Ceglie Messapica”? Lo scopriremo nella prima decade di agosto 2023, quando una qualificatissima giuria esprimerà il suo giudizio, al termine di un accurato studio delle opere in gara. In attesa della conclusione dei termini del bando, di seguito vi riportiamo il link del regolamento:

https://www.comune.ceglie-messapica.br.it/ceglie/po/mostra_news.php?id=1284

 

Guarda Apulia WEB TV