kaelya basket

“Abbiamo affrontato tanti ostacoli ma siamo pronti a ripartire”. Per i Ragazzi del Kaelya Basket al via due campionati ristretti che si disputeranno fino a metà luglio

Comunicato Stampa

Dopo 8 mesi di stop and go siamo pronti a ripartire! È stato un periodo in cui i nostri ragazzi hanno affrontato tanti ostacoli. Non lo nascondiamo, la pandemia ne ha messo davanti parecchi ma siamo stati bravi a fronteggiarli.

Abbiamo iniziato nel mese di luglio ad allenarci all’aperto fino a settembre e grazie all’Amministrazione appena insediata siamo rientrati al Palasport 2006 fino a metà Novembre dopo il primo stop governativo.
I ragazzi, dal canto loro, non si sono persi d’animo e hanno continuato il loro lavoro con gli allenamenti online, trascinati da un mai domo Coach Lombardo, bravo ad impegnare i suoi ragazzi facendoli sudare anche a distanza.
A febbraio la FIP ha potuto farci ripartire scatenando l’entusiasmo nei ragazzi e soprattutto nel Coach che ha potuto finalmente seguirli nuovamente in presenza .
Nel frattempo il Palasport 2006 è stato impegnato come HUB vaccinale.

Abbiamo spiegato ai nostri ragazzi la situazione mostrandoci pronti a sostenerli ed abbiamo appoggiato con sofferenza la scelta dell’Amministrazione.
Vaccinare la popolazione è importante e ci aiuterà con tutte le altre precauzioni ad uscire da questo momento.
Per mostrarci pronti ed attenti alle esigenze dei nostri atleti la scelta immediata della Società è stata quella di chiedere ai nostri amici di percorso del Basket Francavilla di poterci allenare da loro non solo una volta a settimana bensì tre volte; tale nostra richiesta è stata subito condivisa ed accettata.
Ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo garantito ai nostri ragazzi U18 e U15 di potersi allenare a Francavilla Fontana senza chiedere ulteriori sacrifici alle loro famiglie.
Siamo giunti ad inizio marzo in zona rossa con un focolaio importante nella nostra città.
L’Amministrazione ci ha chiesto di interrompere per qualche settimana le attività in presenza per agevolare il decremento dei contagi.
Per i quindici giorni successivi i ragazzi hanno svolto attività online, subito dopo siamo ripartiti con il nostro iter Ceglie-Francavilla, attendendo con impazienza la nota ufficiale della FIP per la data di inizio della stagione agonistica.

Ancora qualche giorno e si partirà per questa avventura dopo una vera e propria Odissea infinita. Disputeremo due Campionati ristretti fino a metà luglio, lo faremo perché vogliamo guardare al futuro con ottimismo insieme ai nostri ragazzi che si sono guadagnati e sudati questo premio.
Lo faremo in sicurezza effettuando tamponi ogni settimana ad atleti, staff e dirigenti; lo faremo rispettando tutti i protocolli e le norme anti contagio.