conferenza coppa messapica
conferenza coppa messapica

Domenica alle 14:00 partirà da Ceglie Messapica la 59esima edizione della Coppa Messapica, da sempre considerata come trampolino di lancio per il professionismo.

La Ghironda Zucchero e Cannella Ostuni 2018

Di Mariagrazia Bruno.

Questa mattina, presso la Sala Istituzionale del comune di Ceglie Messapica è stata presentata alla cittadinanza e alla stampa la 59esima edizione della Coppa Messapica, alla presenza del Sindaco Luigi Caroli, dell’Assessore allo Sport Mariangela Leporale, dell’Assessore alla Mobilità Sostenibile Antonello Laveneziana, del Presidente Onorario dell’ASDC GSC “Orazio Lorusso” Cesare Fiorio, del Presidente dell’ASDC GSC “Orazio Lorusso” Pietro Stoppa e del Componente della Commissione Nazionale Direttori di Corsa Donato Rapito.

Coppa Messapica
Coppa Messapica

La Coppa Messapica, giunta ormai alla sua 59esima edizione, rappresenta per il territorio messapico un trampolino di lancio verso il professionismo; nata nel 1952, la Coppa è diventata nel corso delle edizioni una delle classiche del ciclismo nazionale, riservata ai corridori tesserati con la Federazione Ciclistica Italiana Under 23 ed Elite.
Quest’anno la Coppa Messapica, che si snoda in un percorso che attraversa tutta la Valle d’Itria, interesserà maggiormente il Comune di Ceglie Messapica con ben 10 passaggi per le vie cittadine compresi la partenza e l’arrivo. Il circuito prevede 148 km che si snodano tra percorso urbano ed extra urbano, da percorrere in circa 3 ore.

La coppa Messapica è un evento molto importante per tutta la Città e per la Valle d’Itria- sottolinea l’Assessore Antonello Laveneziana. In quanto Assessore alla mobilità sostenibile, sono orgoglioso di questo evento sportivo perché, dal punto di vista promozionale del territorio per quanto riguarda la mobilità sostenibile, rappresenta una vetrina indiscutibile. Grazie alla Coppa Messapica siamo diventati nello scorso marzo un “Comune Ciclabile” con due bike smile. La Città, inoltre, può anzi deve essere orgogliosa del gruppo sportivo ‘Orazio Lorusso’ che si prodiga moltissimo nell’organizzazione della Coppa. E’ un gruppo solido e che sa lavorare bene e che rende facile il nostro lavoro di sostegno all’organizzazione.” “Dopo il 24 settembre prossimo- conclude Laveneziana– dobbiamo prepararci all’edizione successiva della Coppa Messapica perché sarà la sessantesima. Avremo bisogno di un coinvolgimento maggiore di tutti i comuni della Valle d’Itria perché solo con il lavoro sinergico possiamo promuovere la Valle d’Itria come terra di mobilità sostenibile”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO